PRIMA DIVISIONE gir. B, la 4^giornata

PRIMA DIVISIONE gir. B, la 4^giornata

La quarta giornata del girone B della Prima Divisione del campionato di Lega Pro si apre con l’anticipo di venerdì sera, che ci propone subito un match di cartello, imperdibile per gli amanti della categoria. Il Benevento ospiterà infatti al ‘Ciro Vigorito’ i lupi dell’Avellino, in quello che è il derby tra due tifoserie tra le quali non corre certo buon sangue, ma soprattutto è un confronto tra due città e due intere Province quali quelle del Sannio e dell’Irpinia. I giallorossi si presentano all’appuntamento reduci dal colpaccio esterno in quel di Catanzaro più agguerriti che mai, come dimostrano le parole dei centrocampisti Mancosu e Pedrelli, che in settimana hanno espresso voglia di lottare e di battere quelli che sono gli antagonisti storici della tifoseria sannita. L’Avellino, che nell’ultima giornata ha pareggiato 1-1 nel nervosissimo match con la Paganese, si carica invece con le parole del mediano ex Juve Stabia Alessandro Fabbro, che arringa i propri compagni a disputare un grande derby. Rastelli schiererà molto probabilmente il giovane fantasista Davide Bariti, pronto ad una maglia da titolare. I precedenti degli ultimi cinque anni tra le due formazioni vedono il Benevento imbattuto in casa, con due vittorie e tre pareggi, ma, tra il 1999 e il 2003, anche tre vittorie biancoverdi nell’ex C1. Nella scorsa stagione 2-2 al ‘Santa Colomba’ e 1-1 al ‘Partenio’. In entrambe le partite i giallorossi erano in vantaggio, per poi venire rimontati dai lupi. Nota dolente sono gli scontri tra ultras: nell’ultimo serale del 2002 ci furono problemi di ordine pubblico. Il nostro augurio è naturalmente quello di una serata di sport e di sano sfottò tra due tifoserie calorose e colorate.
La domenica si apre con l’interessante partita di Andria, dove i biancazzurri padroni di casa se la vedranno con la capolista Perugia, che viene da tre vittorie consecutive e sarebbe a punteggio pieno, se non fosse per il punto decurtatogli in settimana per alcune inadempienze amministrative, alle quali la società ha subito fatto ricorso. Il Grifo è la vera conferma di questo inizio di stagione, avendo vinto le prime tre partite, compreso il derby di domenica scorsa contro il Gubbio, battuto per due reti a zero, nelle quali ha mostrato una difesa decisamente solida e un attacco capace di far paura a chiunque. Gli umbri si presentano dunque all’appuntamento in Puglia per allungare la striscia positiva che li porterebbe ad iniziare una fuga che potrebbe protrarsi a lungo, visto il valore tecnico della rosa. L’Andria invece viene dalla sconfitta di Frosinone; in Ciociaria i pugliesi, pur non avendo giocato malissimo, non sono riusciti a far risultato, e vorranno sicuramente rifarsi potendo contare sul fattore campo.
Nel derby toscano di giornata si sfidano la Carrarese, coda di questa classifica, e il Viareggio di mister Cuoghi, che viene dal pareggio in casa contro un’altra toscana, il Prato. I marmiferi sono l’unica squadra ad aver sempre perso in queste prime tre giornate, e sicuramente si presenteranno all’appuntamento cercando di spezzare questo sortilegio di inizio stagione al ‘Dei Marmi’ contro i bianconeri viareggini con la rabbia di chi vuole fare risultato dopo tre giornate con lo zero in classifica alla voce ‘punti’. Entrambe le società sono state sanzionate in settimana con un’ammenda per violazioni al Sistema delle Licenze Nazionali.
Il Barbetti sarà teatro di una sfida tra due buone squadre quali il Gubbio di mister Sottil e il Pisa di Alessandro Pane, che ha iniziato discretamente questo campionato e domenica scorsa ha pareggiato in casa contro il Barletta. I nerazzurri potranno contare sull’apporto in termini di quantità ed esperienza dell’ex Nocerina Nicola Mingazzini che, reduce dalla squalifica, vorrà sicuramente riprendere in mano le chiavi del centrocampo pisano; se non sprecheranno troppo come nelle ultime partite, i ragazzi di Pane potrebbero fare risultato in Umbria. Confermato in difesa Sbraga assieme a Colombini e Rozzio in difesa. Nota positiva: dopo la convocazione del ‘92 Luca Strizzolo nella Rappresentativa di Lega Pro, il ct Bertotto ha convocato anche il pari età Leonardo Gatto. I padroni di casa, reduci dalla sconfitta nel derby al ‘Renato Curi’ di Perugia, cercano la seconda vittoria consecutiva in casa, dopo l’1-0 contro il Frosinone nella seconda giornata. Il ds Stefano Giammarioli ha espresso la propria perplessità su questa partenza non eccellente suggerendo di aspettare i prossimi quattro incontri per tirare le somme di questo inizio di stagione.
A Latina va invece in scena la partita tra i padroni di casa e i costieri del Sorrento. I rossoneri vengono dalla vittoria in casa contro il fanalino di coda Carrarese e cercano di fare punti in trasferta dopo la bruciante sconfitta per 2-0 in quel di Pagani in uno dei tanti derby campani del girone. I pontini domenica scorsa hanno confezionato il colpaccio di giornata vincendo per 0-1 a Nocera Inferiore con la rete del nigeriano Agodirin e sono lanciati da una partenza sprint che li ha visti vincere due venerdì fa in casa contro il Catanzaro. I ragazzi di Pecchia intenderanno sicuramente proseguire su questa strada approfittando dell’entusiasmo dell’ambiente e dell’ottimo stato di forma che stanno attraversando. Leggeri affaticamenti in settimana per Cottafava e il centrocampista ex Nocerina Sacilotto.
La Paganese di mister Grassadonia invece ospiterà i giallorossi del Catanzaro, che domenica scorsa sono caduti in casa, quasi a sorpresa, contro il Benevento, interrompendo un’imbattibilità casalinga che durava addirittura dal febbraio 2011. La società è, tra le altre cose, ancora alle prese con il pagamento dei giocatori tesserati durante la stagione del fallimento della vecchia US, laddove si verificarono delle indagini sullo scandalo di presunti contratti fittizi. Le aquile giallorosse hanno sprecato troppo nell’ultima gara casalinga, a detta di mister Cozza, che ha parlato di una sconfitta immeritata. L’allenatore giallorosso spera nei recuperi di Borghetti e Masini, che non hanno giocato l’amichevole infrasettimanale. I campani vengono dal pareggio agguantato in extremis ad Avellino, in un match convulso che ha visto ben tre espulsioni. Non sarà dunque della partita lo squalificato Girardi, autore del gol del definitivo 1-1 al ‘Partenio’, che resterà fuori anche per la prossima partita in casa contro il Gubbio. Leggero affaticamento muscolare per Loris Tortori. Bella l’iniziativa della società azzurrostellata che ha disposto l’ingresso gratuito per i bambini delle scuole medie nel settore Distinti del ‘Marcello Torre’.
Il Prato ospita invece il Frosinone nell’ultimo match delle 15. Al ‘Lungobisenzio’ arrivano i gialloblù ciociari che sono reduci dalla vittoria in casa per 2-1 contro l’Andria, partita che ha preceduto infortuni occorsi durante gli allenamenti settimanali come quello all’esperto portiere Massimo Zappino: il brasiliano, alle prese con problemi all’adduttore, non sarà della spedizione in Toscana, alla quale prenderanno parte Biasi e Paganini, tornati in gruppo. Mister Roberto Stellone ha promesso gioia ai sostenitori della squadra ciociara, incitando i suoi a vincere ancora pur essendo i gialloblù partiti davvero bene. I biancoazzurri padroni di casa sono ammalati di pareggite, essendo l’unica squadra ad aver sempre visto il segno X in questi primi tre incontri di campionato, e cercano così il primo sorriso stagionale.
Questa giornata di campionato si chiuderà con un posticipo alle ore 18 (trasmesso in diretta su SportItalia) che vedrà contrapposte le formazioni di Barletta e Nocerina. I rossoneri si presentano all’appuntamento del ‘Puttilli’ reduci dalla brutta sconfitta casalinga contro il Latina, laddove la squadra è apparsa non eccellente sul piano tecnico e forse ancor meno su quello fisico. C’è da lavorare per mister Auteri: questa squadra ha grandi nomi ma non ancora un’impronta ben definita e, giocando in maniera così approssimativa, non potrà andare lontanissimo in campionato. Il carattere però non sembra mancare, a giudicare dall’arringa ai tifosi di capitan Bruno che in settimana ha invitato il cuore del tifo molosso a supportare i colori per infondere ai giocatori grinta ed orgoglio. Migliorano le condizioni del nuovo arrivato Francesco Scardina, de Franco ha ricominciato ad allenarsi con la palla pur lavorando a parte, così come Merino, Andjelkovic e Rizza che stanno svolgendo lavoro in palestra. Nota positiva: il promettente difensore scuola Milan Marco Baldan è stato convocato dal ct Bertotto nella Rappresentativa Lega Pro. I ragazzi di mister Novelli hanno pareggiato a Pisa in un match combattuto terminato 2-2 e promettono di dare battaglia all’undici molosso, potendo contare in un attacco in spolvero (5 reti segnate, una meno del Pisa miglior attacco). Nota dolente di questo inizio di campionato è la difesa: con ben sette reti subite, la retroguardia biancorossa risulta essere la più perforata.


Marco Stile, ForzaNocerina.it