PRIMA DIVISIONE. Perugia inarrestabile, il Benevento non molla

PRIMA DIVISIONE. Perugia inarrestabile, il Benevento non molla

Va in soffitta anche il terzo turno di Lega Pro 1^ Divisione Girone B, con risultati che in parte rispecchiano lo stato di forma di inizio campionato delle squadre. A destare la miglior impressione senza alcun dubbio, come dimostrano anche i 9 punti in classifica, unica a punteggio pieno nelle prime tre giornate è il Perugia, che in casa nel derby umbro contro il Gubbio, vince agevolmente per 2 a 0, grazie alle reti di Di Tacchio e sul finire di gara di Tozzi Borsoi. I Grifoni, seppur mancano ancora tante giornate alla fine, si confermano i candidati più seri alla vittoria finale del torneo. Applausi anche per il Benevento che grazia elle reti siglate da Germinale e Montini sbanca un campo ostico come quello di Catanzaro. Di Papasidero il goal della bandiera dei giallorossi calabresi, alla seconda sconfitta consecutiva e già costretti a ricorrere, dopo aver sprecato tanto sotto porta, in una partita che poteva avere tutt’altro epilogo. Vince anche il Frosinone, alla seconda affermazione tra le mura amiche, che batte l’Andria per 2 a 1. Avvio bruciante degli uomini di Stellone che passano in vantaggio con Rogero al 12′ e raddoppiano ad inizio del secondo tempo con Carrus su calcio di rigore. A dieci dalla fine accorcia le distanze Lantari per l’Andria. Spettacolare invece il match tra Pisa e Barletta. Finisce 2-2 con gli uomini di mister Pane, che si fanno recuperare per ben due volte dai pugliesi rimasti anche in dieci  per una mezz’ora abbondante, e rischiano addirittura di capitolare in più di un occasione dopo aver dominato il match. Non è bastato un super Perez a mascherare i paurosi sbandamenti difensivi che non aiutano certamente la squadra nerazzurra che nelle prossime due gare affronterà Gubbio e Perugia.

Prima vittoria stagionale per il Sorrento che asfalta in casa la Carrarese per 2 a 0, e si mette subito alle spalle la cocente sconfitta di domenica scorsa nel derby contro la Paganese. Partita subito in discesa per gli uomini di Bucaro, che rimangano in superiorità numerica per quasi tutta la gara grazie all’espulsione rimediata da Bagnai al 9′ min del primo tempo. Da quel momento in poi solo Sorrento in campo, anche se il goal tarda ad arrivare. Bisogna attendere quasi la metà del secondo tempo quando una splendida punizione di Zanetti apre le marcature. Di Corsetti il 2-0 finale. Derby caldo quello tra Avellino e Paganese, ed altra beffa nel finale per la squadra irpina, che, per la seconda volta in questo campionato, verde sfumare la vittoria nei minuti finali della gara. Lupi in vantaggio con Castaldo, lesto a ribadire in rete a volo un bell’assist di Biancolino al 25′ del primo tempo. Pareggio azzurrostellato di Girardi all’87’. Tutto sommato risultato giusto. La Nocerina si arrende al Latina tra le mura amiche, finisce 0-1 al San Francesco al termine di una gara avara di emozioni particolari. Non è bastato Evacuo a rinforzare un attacco che nelle prime due gare aveva sprecato molto. Aggressiva e cinica quanto basta la squadra di Pecchia ringrazia e si porta a casa una vittoria pesantissima. La Nocerina è già costretta a rincorrere dopo appena tre giornate. Ci si aspetta ora un cambio di tendenza repentino per non lasciare per strada altri punti importanti che alla lunga potrebbero costare caro in un campionato che ha già dimostrato di non tollerare altri passi falsi.

 

Arturo De Filippis, ForzaNocerina.it