NOCERINA. Pitino: ”sta nascendo una grande Nocerina”

Quarto giorno di lavoro nel ritiro di San Martino al Cimino per la Nocerina, in campo sotto lo sguardo attento di mister Auteri e del suo staff. È arrivato oggi nel viterbese, dopo due giorni di trattative in quel di Milano e dopo aver chiuso positivamente la telenovela riguardante Chiosa, il direttore sportivo Marcello Pitino; con il tecnico l’uomo mercato rossonero lavorerà fianco a fianco per visionare i giovani in prova e stilare una prima analisi.
E dal ritiro il d.s. molosso fa il punto della situazione, partendo dai giovani, elementi su cui tecnico, direttore sportivo e società stanno puntando molto. A cominciare da Baldan, Chiosa e Gavilan che arrivano da tre società importanti del massimo campionato come Milan, Torino e Bologna: ” se ce li hanno affidati lo hanno fatto perché ritengono la Nocerina la collocazione migliore, sia per quanto riguarda la società che l’allenatore”, spiega Pitino, “punto in egual maniera su tutti e tre, Gavilan è del ‘91 ed ha più esperienza e su di lui contiamo molto, Baldan e Chiosa, invece, sono del ‘93 e hanno meno esperienza ma sapranno dimostrare tutto il loro valore.” La Nocerina si è mossa ed anche bene pur non avendo certezza della serie da affrontare: “al momento siamo il Lega Pro” precisa il direttore sportivo rossonero, “riteniamo i calciatori acquistati idonei per quello che stiamo andando ad affrontare; quando si muoverà qualcosa dal punto di vista dei processi sportivi vedremo di comune accordo con l’allenatore quello che si dovrà fare.” E sui giovani in prova precisa: ” hanno svolto soltanto lavoro atletico, è ancora presto per giudicarli.”
Il dubbio che attanaglia maggiormente i tifosi è quello legato al nome di colui che l’anno prossimo difenderà i pali dei molossi. Ad oggi in ritiro ci sono due giovani in prova, il classe ’93 Russo ed il classe ’88 Lamberti. Per il primo sono molte le possibilità di far parte della rosa per la prossima stagione, con il ruolo di secondo portiere. Anche su questo punto il direttore è stato molto chiaro: “siamo fermi, in attesa di conoscere l’esito dei deferimenti e quale sarà la nostra categoria, questa è una intelaiatura che è stata scelta perché ritenuta idonea,” ha precisato ancora Pitino, “abbiamo ritenuto giusto fermarci, da ora in poi dovremmo fare delle scelte precise; i tempi non ce li siamo dati noi, fin quando sarà possibile aspettare aspetteremo.” Ma quali speranze ci sono? “Vivo la vicenda calcioscommesse alla giornata, bisogna avere fiducia nelle autorità competenti ed alla fine se ci sarà da esultare lo faremo”.

 

Angelo Guadagno, ForzaNocerina.it