COPPA ITALIA. Nocerina: Andria superato ai supplementari

COPPA ITALIA. Nocerina: Andria superato ai supplementari

COPPA ITALIA LEGA PRO PRIMO TURNO

ANDRIA 1

 

NOCERINA 2

ANDRIA (4-4-2): Sansonna, Nocerino, Malerba, Perfetti (4’pts D’Angelo), Scrugli, Bruno, Salvemini (25’st Leonetti), Taormina, Maccann, Mascolo, Loiodice (34’st Abrescia). A disp. Rossi, Cifaratti, Lenti, Forenza. All. Cosco
NOCERINA (4-2-3-1): Ragni; Daffara, Chiosa, Baldan, Sabatino; Corapi, Lettieri; Russo (24’st Garufo), Schetter (1’st Ripa), Gavilan (6’st Speziale); Evacuo. A disp. Aldegani, Crescenzi, Bruno, Scardina. All. Auteri
ARBITRO: sig. Benedetti di Roma2
MARCATORI: 33’pt Evacuo rig. (N), 40’pt Maccan rig. (A), 3’sts Ripa (N)
Ammoniti: Perfetti e Scrugli per l’Andria; Evacuo,Chiosa, Daffara, Corapi per la Nocerina;
Espulso all’8’sts Lettieri (N) per doppia ammonizione
Angoli: 8 a 6 per la Nocerina
Recupero: 0′; 3′;

ANDRIA –
Un colpo di testa di Francesco Ripa al 3′ del secondo tempo supplementare regala alla Nocerina il passaggio al secondo turno della fase finale della Coppa Italia Lega Pro. Gara ricca di spunti interessanti al Degli Ulivi nonostante sia Cosco che Auteri facciano ricorso ad un massiccio turn over. Il tecnico di Floridia rispolvera il 4-2-3-1 con Evacuo che vince il ballottaggio con Ripa per il ruolo di terminale offensivo. Consueto 4-4-2 per i pugliesi con l’espertissimo Maccan a guidare un undici dall’età media molto bassa. Si fa subito sul serio: al 10′ ci prova Mascolo per l’Andria direttamente da calcio di punizione. Respinge la barriera della Nocerina. I molossi tengono bene il campo e al 16′ si rendono pericolosi con un tiro di Lettieri bloccato in due tempi da Sansonna. Un minuto dopo è Evacuo a sprecare da ottima posizione, calciando troppo debolmente. I padroni di casa riescono a impensierire la retroguardia molossa solo su palla inattiva; al 18′ ci prova Maccan ma la sua conclusione sfiora di poco il bersaglio grosso. Dopo tre minuti è Corapi a tentarci dalla distanza distanza. Bravo ancora una volta l’estremo difensore locale a deviare in angolo. Dopo un inizio di gara abbastanza vivo nella seconda metà della prima frazione il gioco staziona prevalentemente nella zona nevralgica del campo. Al 33′ la Nocerina passa in vantaggio. Cross di Lettieri per Evacuo, messo giù da Bruno in area di rigore. Nessun dubbio per Martinelli che indica il dischetto. Evacuo non fallisce siglando la prima rete in maglia rossonera. Vantaggio tutto sommato meritato per gli ospiti che si sono fatti preferire sia per il gioco che per le occasioni da gol create. L’Andria quasi mai  pericolosa non riesce a tessere trame di gioco degne di nota. Al 40′ arriva però il pari per i padroni di casa grazie al calcio di rigore decretato dall’arbitro per un presunto fallo di Chiosa su Nocerino e trasformato da Maccan. È l’ultima emozione della prima frazione. La ripresa inizia con l’ingresso in campo di Ripa per Schetter nella Nocerina. il canovaccio della ripresa non è molto diverso da quello della prima frazione, con i rossoneri che fanno la partita e l’Andria che si difende e quando può riparte in contropiede. Al 9′ ci prova Loiodice, ma la sua conclusione termina di poco a lato. Passano cinque minuti e Mascolo manca il tapin su ottima iniziativa del solito Maccan. Con il passare dei minuti l’Andria prende in mano il pallino del gioco e rintana la Nocerina nella sua metà campo. Al 21′ la Nocerina si riaffaccia in avanti e sfiora la rete del vantaggio. Evacuo va via sulla destra, mette in mezzo per Speziale che batte a rete e trova la corta respinta di Sansonna, sulla quale si avventa Lettieri che trova una super risposta del numero uno pugliese, bravissimo a deviare in angolo. La gara vive una fase di stallo con le due squadre che si limitano a controllare, anche se è la Nocerina a provarci con più insistenza. Al 37′ i molossi si fanno sorprendere da Leonetti che va al cross per Mascolo che di testa spedisce di poco a lato. Al 40′ ancora Nocerina pericolosa con un tiro a volo di Baldan che termina a lato di un niente. Il secondo tempo si conclude dopo tre minuti di recupero. La gara prosegue nei tempi supplementari. Nel primo tempo decisamente meglio l’Andria con Ragni bravo a sventare prima un tiro a botta sicura di Maccan, poi un calcio di punizione di Taormina. Nel secondo tempo la Nocerina si riporta in vantaggio. Calcio di punizione di Garufo e colpo di testa vincente di Ripa, al suo primo gol in casacca rossonera in gare ufficiali. L’espulsione di Lettieri per doppia ammonizione non compromette la qualificazione per la Nocerina che supera il primo turno e dovrà vedersela con il Lecce di Roberto Di Maio che si è sbarazzato, anche grazie ad un goal dell’ex difensore molosso, senza particolari difficoltà, del Martina Franca.


Valerio D’Amico, ForzaNocerina.it