EVACUO-MAZZEO: la Nocerina c’è, Perugia KO

NOCERINA 2


PERUGIA 0

 

NOCERINA (3-4-3): Aldegani; Baldan, Crescenzi, Scardina; Garufo, Bruno, De Liguori, Corapi (11’st. Daffara); Merino (24’st. Russo N.), Evacuo (36’st. Chiosa), Mazzeo. A disp. Russo G., Speziale, Ripa, Sabatino. All. Auteri.

PERUGIA (4-2-3-1): Koprivec; Anania, Cacioli, Jefferson, Martella; Di Tacchio, Esposito; Fabinho (14’st. Moscati), Clemente (9’st. Rantier), Politano (30’st. Tozzi Borsoi); Ciofani. A disp. Giordano, Russo A., Carloto, Calzola. All. Battistini.

Reti: 5’st. Evacuo, 29’st. Mazzeo (N)

Ammoniti: Corapi, Chiosa (N), Cacioli (P)

Angoli: 8-7

Recupero: 1’pt., 4’st.

Spettatori: 3200 circa di cui 100 ospiti. Incasso di 28.493 euro.

Note: Terreno di gioco in buone condizioni. Espulso l’allenatore della Nocerina Auteri al 35′ della ripresa per proteste.

 

NOCERA INFERIORE – La prima vittoria della Nocerina in campionato coincide con il risveglio dei suoi bomber. Sono infatti due prodezze spettacolari di Evacuo e Mazzeo nella ripresa a suggellare una vittoria meritata, anche in virtù delle tante occasioni costruite e sprecate nel primo tempo.

In casa rossonera, Auteri conferma modulo e uomini delle ultime giornate, con l’unica eccezione di Evacuo che ritrova una maglia da titolare a discapito di Nicola Russo.

Perugia che deve rinunciare all’infortunato Liviero, con Martella che ne rileva posizione e mansioni in difesa. Fabinho preferito a Rantier nel trio a supporto del riferimento offensivo Ciofani.

Inizio di studio da parte delle squadre che restano attente a non scoprirsi e si affidano alla vena dei propri esterni offensivi. Le uniche iniziative arrivano quindi dai piedi di Merino da una parte e Fabinho dall’altra, pur non traducendosi in vere e proprie occasioni. La prima la crea proprio Merino al 15′ controllando un pallone sulla trequarti ed indirizzandolo verso la porta di Koprivec, attento alla deviazione in angolo. Il possesso palla rossonero cresce con il passare dei minuti, di pari passo con l’intensità della manovra. Al 20′ Mazzeo nei pressi dell’area piccola impegna l’estremo perugino con un pallonetto da posizione defilata e dal conseguente corner è Baldan di testa ad esaltarne i riflessi, senza riuscire a superarlo. Ci prova Corapi dalla lunga distanza, ma la mira è sbilenca. Il Perugia attende senza riuscire a trovare spazi per proporsi almeno in contropiede. Al 32′ Evacuo ruba palla a Jefferson sulla trequarti ma De Liguori, ricevuta palla in area, viene murato da Cacioli. Un minuto dopo è Corapi dalla sinistra a trovare la testa di Evacuo, ma la palla viene indirizzata sopra la traversa dal numero 9 rossonero. Al minuto 40 tocca a Mazzeo, su servizio volante di Corapi, saggiare ancora una volta i riflessi di Koprivec, che un minuto dopo controlla il pallonetto di Merino dai trentacinque metri finire alto. E’ ancora il peruviano in chiusura di tempo a compiere uno slalom concluso con un tiro alle stelle all’ingresso in area. Il pubblico apprezza il primo tempo dei rossoneri, sottolineandone con applausi il ritorno negli spogliatoi. Il secondo tempo si apre con il miracolo di Aldegani su preciso diagonale di Clemente destinato all’angolino, praticamente primo sussulto ospite dall’inizio della gara. Al 3′ ci prova Jefferson dal limite ma è ancora bravo Aldegani a respingere. E’ solo uno sbandamento iniziale ed al 5′ Evacuo inventa il gol del vantaggio. L’attaccante rossonero intercetta una palla sulla trequarti e, spalle alla porta, si gira e con un preciso destro all’angolino batte Koprivec. Battistini rivoluziona la trequarti offensiva mandando in campo prima Rantier per Clemente e poi Moscati per Fabinho, mentre Auteri risponde con Daffara che rileva Corapi e si sistema a destra con Garufo che va a sinistra. Al 13′ è provvidenziale Jefferson ad anticipare Evacuo in volo su cross dalla destra di Bruno ed il Perugia risponde con la sventola di Politano, che sibila a pochi centimetri dall’incrocio dei pali. La spinta rossonera scende di tono ed il Perugia conquista campo. Al 22′ Moscati approfitta di un buco nella difesa rossonera e si invola verso la porta, con Aldegani chiamato alla deviazione in angolo. Al 29′ la splendida punizione di Mazzeo che porta al raddoppio. Il sinistro a giro dai venticinque metri è assolutamente imprendibile per Koprivec e si infila sotto l’incrocio dei pali. Battistini prova a dare più consistenza all’attacco inserendo Tozzi Borsoi, ma i risultati non sono apprezzabili. Auteri trova invece il tempo per farsi espellere in seguito ad un fallo non sanzionato su De Liguori. Lo stesso numero 6 rossonero conclude con un tiro debole fuori un contropiede azionato da Russo, subentrato a Merino. Tra gli ospiti ci prova Ciofani a superare Aldegani con un debole pallonetto, ma il coefficiente di pericolosità è pari a zero. Non accade altro fino allo scadere del quarto minuto di recupero con relativo applauso liberatorio da parte dello stadio. Rinasce il feeling tra la Nocerina ed il proprio pubblico, in attesa di conferme dalle prossime gare.

 

Salvatore Alfano, ForzaNocerina.it