ITALIA LEGA PRO, battuta la Croazia. Solo panchina per Russo

ITALIA LEGA PRO, battuta la Croazia. Solo panchina per Russo

ITALIA LEGA PRO (4-3-3): Iali, Scarponi (24 st Marongiu), Tartaglia,  Allievi, Spirito, Agnello (39 st Pontiggia),  Falco (42 st Persone’),  Milani (13 st Proietti),  Montini (49 st Arcari) Degeri (cap), Gatto ( 13 st Benedetti).

A disposizione: Russo (Nocerina), Arcari (Cuneo).

CROAZIA (4-2-3-1): Sluga, Vrsaljko (cap.),  Zuparic (dal 1st Galovic), Bubnjic, Brucic, Brozovic, Mlinar, Jakolis, Babic (dal 1′ st Orsic), Caktas, Livaja.  A disposizione: Paradzikovic, Calusip, Canadzija, Culina.

reti: 35 pt Brozovic su rigore, 19 st Montini (Benevento), 26 st Benedetti (Prato), 27 st Degeri (Cremonese), 33 st Brozovic, 45 st Pontiggia (Albinoleffe).

Ammonizioni: 35 pt Iali.

Angoli: 7 Italia , 3 Croazia 

Recupero primo tempo: 0. – Recupero secondo tempo: 5 min.

Spettatori: 1500.

 

Portogruaro (Ve)-  Si apre con vittoria netta, 4-2 sulla Croazia, nella competizione “Under 20 Regional Competition” (ex Mirop Cup), la stagione dell’Italia Lega Pro e il debutto sulla panchina azzurra di Valerio Bertotto. Davanti a 1500 persone, con tribune piene di bambini con le maglie tricolori con scritto “Io c’ero”, gli azzurri hanno offerto un’ottima prestazione.

I giocatori italiani sono andati in svantaggio, quando il portiere Iali ha fatto fallo su Jakolic, lanciato in  rete da Babic e la Croazia ha segnato su rigore al 35 pt con Brozovic.

Gli azzurri hanno pareggiato con Montini al 19 st che ha sfruttato il crossi di Agnello e ha segnato di testa. 

L’Italia di Bertotto ha costruito azioni da rete ed ha finalizzato al 26 st con Benedetti che ha segnato di testa su corner di Falco. Un minuto dopo e’ arrivata la rete di capitan Degeri su assist di Falco. Al 33 st la Croazia ha accorciato le distanze sempre con Brozovic. Tra le fila avversarie c’era anche Livaja, che milita nell’Inter e altri giocatori nell’orbita di Udinese e Juve.

Al termine del match, Archimede Pitrolo, vicepresidente Lega Pro e’ soddisfatto: “Abbiamo sofferto un po’ nel primo tempo, poi nel secondo la squadra azzurra ha avuto una reazione forte e ha meritato la vittoria contro un team competitivo. E’ il successo del cuore e della determinazione“.

Il Ct Bertotto, in panchina col vice Moras, ha elogiato la prestazione degli azzurri: “Anche quando eravamo in svantaggio, non ero preoccupato. All’inizio e’ normale avvertire il “peso” della maglia azzurra. Mi aspettavo una prestazione maiuscola come hanno fatto“.

La prossima gara azzurra e’ in programma tra poco più di un mese, il 14 novembre con la Russia a Frosinone, nell’ambito dell’International Challenge Trophy.


fonte: www.lega-pro.com