LEGA PRO, Perugia: respinto il ricorso per il punto di penalizzazione

FEDERAZIONE ITALIANA GIUOCO CALCIO

00198 ROMA – VIA GREGORIO ALLEGRI, 14

CORTE DI GIUSTIZIA FEDERALE

IIa SEZIONE

L.I.C.P.

COMUNICATO UFFICIALE N. 062/CGF (2012/2013)

 

 

 

 

 

Si dà atto che la Corte di Giustizia Federale, nella riunione tenutasi in Roma il 10 ottobre 2012, ha adottato le seguenti decisioni:

 

I COLLEGIO

 

Prof. Avv. Piero Sandulli – Presidente; Avv. Edilberto Ricciardi, Dott. Alfredo Maria Becchetti, Dott. Luigi Impeciati, Dott. Marco Lipari – Componenti; Dott. Carlo Bravi – Rappresentante A.I.A.; Dott. Antonio Metitieri – Segretario.

 

1) RICORSO DELL’A.C. PERUGIA CALCIO S.R.L. AVVERSO LA SANZIONEDELLA PENALIZZAZIONE DI PUNTI 1 IN CLASSIFICA DA SCONTARSI NELLASTAGIONE SPORTIVA 2012/2103, A TITOLO DI RESPONSABILITÀ DIRETTA, AISENSI DELL’ART. 4, COMMA 1, C.G.S. PER LE VIOLAZIONI ASCRITTE AI PROPRIAMMINISTRATORI E LEGALI RAPPRESENTANTI PRO TEMPORE, INFLITTA ALLARECLAMANTE SEGUITO DEFERIMENTO DEL PROCURATORE FEDERALE PERNON AVER OTTEMPERATO ALLE PRESCRIZIONI DELL’ART. 85, LETTERA C),PARAGRAFO V, N.O.I.F. (NOTA N. 209/1290 PF11-12 SP/BLP DEL 10.7.2012) – (Delibera

 

del Giudice Sportivo presso la Lega Italiana Calcio Professionistico – Com. Uff. n. 17/CDN del 18.9.2012) La C.G.F. respinge il ricorso come sopra proposto dall’A.C. Perugia Calcio S.r.l. di Perugia. Dispone addebitarsi la tassa reclamo.


fonte: www.figc.it