NOCERINA, al Ceravolo fischia Aureliano

Settanta partite dirette in Can Pro, di cui 37 in Prima Divisione e 33 in Seconda, arbitro estremamente fiscale, dalla sua parte ben 45 espulsioni e 27 rigori concessi, è il profilo di presentazione di Gianluca Aureliano, designato ad arbitrare il posticipo Catanzaro-Nocerina di lunedì. Nato il 29 Febbraio del 1980 a Bologna, in cui vi è anche la sua sezione, vanta uno score, sul totale dei match arbitrati, di 35 gare terminate con il segno 1 (50%), 20 con il pareggio (28.57%), e 15 (21.43%) con vittoria della squadra ospite. Volendo mettere sotto la lente d’ingrandimento i risultati degli incontri diretti in Prima Divisione, su 37 gare, 21 sono terminate con risultato favorevole alla compagine ospitante (56.76%), 11 con il segno X (29.73%), 5 con il segno 2 (13.51%). Sempre sullo stesso numero di incontri, ha indicato il dischetto del rigore in 18 occasioni, e 22 volte ha estratto il cartellino rosso. In questa stagione ha già arbitrato due incontri nel girone dei rossoneri, Perugia-Gubbio (2-0) del 16 Settembre e Carrarese-Benevento (0-3) del 30 Settembre, valevoli rispettivamente per la 3^ e la 5^ giornata. Ha diretto in passato la Nocerina solamente in un’occasione, due stagioni fa contro il Foligno. Era la 32^ giornata di campionato, la Nocerina veniva dalla storica vittoria in quel di Foggia, quindi prima in casa da vincitrice del campionato. Squadra imbottita di seconde linee, che non fecero rimpiangere affatto i titolari, surclassando la squadra umbra per tre reti ad una. Autori dei gol per i rossoneri il capitano Giovanni Cavallaro, Salvatore Galizia e Andrea Servi, mentre per i biancoblu l’attaccante Coresi. Da segnalare l’espulsione tra le fila degli ospiti per Cavagna.


Gianluca Tortora, ForzaNocerina.it