NOCERINA, il Lecce ”requisisce” il San Francesco

L’ospite è sacro, racconta un vecchio adagio, e come tale va ben trattato e così quando il Lecce, in ritiro da questo pomeriggio al San Severino Park Hotel, ha chiesto di potersi allenare al San Francesco perché poco avezzo al sintetico dello stadio di Siano, la Nocerina non ha fatto problemi. Così l’impianto di viale San Francesco, da domani fino a sabato, sarà a totale disposizione dei giallorossi di Franco Lerda, che in vista del prossimo impegno di campionato, che vedrà i pugliesi impegnati contro il Trapani (niente sosta per il girone A) prepareranno a Nocera Inferiore la trasferta siciliana. Toccherà quindi ai rossoneri, allenarsi a Siano fino alla fine di questa settimana.

Capitolo derby: questa mattina la Questura di Salerno ha risposto picche ad una richiesta di un incontro proposta da Giovanni Citarella e Raffaele Trapani per discutere del derby tra Nocerina e Paganese. Da Piazza Ammendola non hanno voluto sentire ragioni, sempre più improbabile, quindi, che la gara si giochi nella sua sede naturale. Rammaricati i presidenti: “E’ una sconfitta per lo sport” – hanno ribadito Citarella e Trapani – “non è possibile che questo sia l’unico derby in Italia a non potersi disputare, quando poi vengono giocate partite ad altissimo rischio come Genoa-Milan o Roma-Lazio. Quella di disputare la partita a porte chiuse in una regione non limitrofa alla Campania è una decisione assurda che penalizza e mortifica le due città e costringe le due società, che già fanno tanti sacrifici, a sobbarcarsi ulteriori costi”.

 

Gianluca Tortora, ForzaNocerina.it