NOCERINA in lutto: è morto “Bicicletta” Devastato

Il calcio campano piange una sua vecchia gloria. Questa mattina è venuto a mancare Antonio Devastato, ex calciatore della Nocerina degli anni ’70, meglio conosciuto col soprannome di “Bicicletta”. Un male incurabile l’ha stroncato dopo una lunga lotta, all’età di 62 anni.

Il soprannome che gli fu affibbiato la dice lunga sulle doti tecniche e di rapidità dell’ala di Marigliano, che in carriera ha raccolto tanti successi e soddisfazioni. Si fece conoscere al grande pubblico nella Primavera del Napoli, riuscendo ad esordire in Serie A in una gara degli azzurri contro il Palermo.

Prima di approdare alla Nocerina ha vestito le casacche della Battipagliese e della Massese (in Serie B); poi il trasferimento alla Nocerina, dove ha trascorso sette stagioni indimenticabili: una promozione, un secondo posto in Serie C1, il tutto condito da tue titoli di capocannoniere con la casacca rossonera.

In Campania, Tonino Devastato ha lasciato il segno anche in altre piazze come Cava de’ Tirreni, San Giuseppe Vesuviano e Scafati, senza trascurare anche i diversi campionati vinti a fine carriera in Promozione.

Appesi gli scarpini al chiodo, “Bicicletta” non ha lasciato il calcio, andando a dirigere per diversi anni la storica Scuola Calcio Marigliano, prima di passare lo scorso anno alla guida tecnica della scuola calcio Progetto Giovani, con la quale ha ottenuto importanti risultati a livello regionale.

A tracciarne un ricordo è Alfonso Scarano, anch’egli ex attaccante della Nocerina: «Con Tonino abbiamo condiviso tantissime esperienze calcistiche. Siamo partiti insieme facendo tutta la trafila del settore giovanile del Napoli. Formavamo un attacco atomico – sorride malinconicamente Scarano -. Di lui mi resterà sempre il ricordo dei campionati vinti a Nocera, Marigliano e Cava de’ Tirreni, oltre all’esperienza di Battipaglia. E’ una notizia che mi lascia un profondo dispiacere».

La salma di Tonino Devastato arriverà nella sua Marigliano domani mattina alle 10.30 nella chiesa Collegiata di Santa Maria delle Grazie,  dove alle 11.30 si terrà la funzione funebre.

 

fonte: www.zero-zero.it