NOCERINA, Rullo e Pieri idee per la mancina

NOCERINA, Rullo e Pieri idee per la mancina

Obiettivo terzino sinistro, ormai non è più una novità. Bocciato Sabatino, in attesa del pieno recupero di Rizza, con Corapi che da adattato non va giustamente oltre la tanta buona volontà, quella che qualche mese fa era solo un’idea in casa Nocerina, è ora diventata una necessità. Il nome più caldo resta sempre quello di Erminio Rullo, fluidificante ex Napoli, lo scorso anno a Modena. Il calciatore avrebbe già dato la propria disponibilità. Pare che le parti abbiano già trovato un accordo di massima: contratto fino al 30 giugno 2013 per poi eventualmente discutere a fine campionato il rinnovo. La stessa proposta che era stata fatta ad Alberto Giuliatto, più di qualche mese fa, un altro dei candidati alla maglia numero 3, ma i continui tentennamenti del difensore non hanno fatto mai decollare seriamente la trattativa e ormai la pista che porta all’ex Lecce per la Nocerina, che giustamente punta molto sul fattore motivazionale, è bella che sepolta.  Non manca però l’alternativa di lusso, qualora la trattativa con Rullo non dovesse concludersi positivamente. Mirko Pieri è un altro di quei calciatori che potrebbe far fare un grosso salto di qualità alla fascia sinistra dei molossi. Una vita tra serie A e B con le maglie di Perugia, Udinese e Sampdoria, reduce dall’esperienza di Livorno, 10 presenze lo scorso anno con la maglia dei toscani, è attualmente svincolato e smanioso di rimettersi in gioco. Caratteristiche che si sposano in pieno con il tipo di calciatore che la Nocerina sta cercando. Che sia Rullo, che resta il favorito, o Pieri, il terzino sinistro arriverà ma non subito. Citarella anche durante il duro faccia a faccia di ieri con i tifosi, ha ribadito di volere la B a tutti i costi, ma ha chiesto pazienza. Il patron si è dato una settimana di tempo. Pisa sarà lo spartiacque in tutti i sensi.  Se, dopo il lungo fine settimana e il duro scossone di ieri, l’abulica e svogliata Nocerina di Chieti, all’Arena Garibaldi lascierà spazio ad una squadra diversa, vogliosa di lottare e di recuperare fin da subito il gap accomulato nei confronti delle altre e allora sotto con l’ennesimo investimento di una stagione che, nonostante quest’inizio tribolato, a via Alveo Santa Croce vogliono ancora vivere da protagonisti.

 

Angelo Guadagno, ForzaNocerina.it