PAGELLE NOCERINA. Corapi e Andjelkovic i migliori

PAGELLE NOCERINA. Corapi e Andjelkovic i migliori

Russo 6 – Conferma le doti interessanti messe in mostra nella prima parte di gara. Incolpevole sul gol. Commette una sbavatura ad inizio ripresa ma ci può stare.


De Franco 5,5 –
Quando va sotto pressione si impaurisce e diventa frettoloso nel cercare soluzioni che mettono anche in apprensione i compagni. Nella ripresa passa al centro. E sembra acquisire sicurezza. Deve imparare ad essere più fiducioso nei sui mezzi.


Andjelkovic 7 –
Nella conferenza stampa del sabato il mister si è detto curioso di vederlo all’opera, e lui risponde alla grande mettendosi in luce sia di testa che di piede per caparbietà. Peccato che la condizione fisica gli permetta solo un tempo.

Di Maio 6 – È nervoso e se ne accorge anche l’arbitro, che lo richiama spesso nella prima frazione di gioco. Nella ripresa viene ammonito al primo fallo. 


Garufo 5,5 –
In ombra nella prima parte della gara, non migliora nella seconda.


Corapi 7,5 –
Il piccoletto corre  da tutte le parti. Non si risparmia per tutti i novanta minuti. Sbaglia qualche appoggio, ma merita la palma di migliore in campo.


Bruno 6 –
Primo tempo notevolmente al di sotto delle capacità di Alessandro, e tutta la squadra soffre la mancanza del suo metronomo. Comincia la ripresa con maggiore decisione e la Nocerina migliora.

Sabatino 6 – Non fa cose straordinarie, ma non tira mai il piede inietro. Nella ripresa sembra migliorare e cede il posto a Rizza forse troppo presto.

Gavilan 6 – Si danna l’anima, prende colpi su colpi. Nella ripresa è autore di un gran gol che il secondo assistente gli annulla.


Mazzeo 5,5 –
Ha le pile scariche. Si mette in luce per un ottimo tiro ad inizio ripresa e per lo splendido assist a Gavilan che segna un gran gol, probabilmente in fuorigioco.

Schetter 6 – I minuti nelle gambe sono ancora pochi e ne risente la sua classe. Sale in cattedra solo nel finale di gara quando mette la sua esperienza a servizio dei compagni.

SUBENTRATI

Baldan 6 – svolge il suo compito con diligenza.


Rizza 5,5 – Deve aggiustare la mira, ma qualche cross è promettente.

 

De Liguori SV – Corre, ma entra quando la gara è compromessa.

Auteri –
Le assenze di Negro e Merino si fanno sentire: uno conosce a memoria gli schemi del mister, l’altro è capace di tirare fuori dal cilindro il colpo ad effetto in ogni momento. Purtroppo la panchina sembra quella della passata stagione. Ma nel complesso la squadra mette in mostra il carattere del suo allenatore. Ottima prova, vanificata solo dal risultato.


Francesco Belsito, ForzaNocerina.it