NOCERINA-LECCE: così in campo

NOCERINA-LECCE: così in campo

Tre vittorie di fila, sette punti messi in cascina, un crescendo da Frosinone in poi per i molossi culminato con la vittoria in rimonta del Ceravolo, la netta sensazione che il vento, dopo qualche difficoltà iniziale, è finalmente cambiato. La gara di Coppa Italia di Lega Pro contro il Lecce di questa sera, arriva forse nel momento migliore della Nocerina. “Vogliamo passare il turno”, così Auteri senza mezzi termini alla vigilia. Sarà una bella sfida, non c’è che dire, di fronte la supercorazzata Lecce del grande ex Roberto Di Maio, che sta monopolizzando il girone A di Prima Divisione. Gara ricca di spunti interessanti, a partire da chi scenderà in campo, per arrivare allo spettacolo che sicuramente le due tifoserie assicureranno sugli spalti nonostante il turno infrasettimanale. Sarà, insomma, una sfida dal grande appeal. Di fronte due società che sono state penalizzate dal calcio scommesse, anche se in modo diverso, ma che sembrano aver ripreso la marcia che tra qualche tempo potrebbe riportarle a calcare palcoscenici ben più importanti di quelli messi a disposizione dalla Lega Pro. Il bottino in palio è appetitoso per entrambe. Il superamento del turno, infatti, consentirebbe l’accesso ad una fase a gironi che garantirebbe la disputa di almeno altre 3 partite, prima di eventuali semifinali e finali, ovvero, in parole povere, la concreta possibilità per i due tecnici di dare spazio a quei calciatori che magari in campionato non ne trovano molto. Una vera manna dal cielo per due rose molto ampie quali sono quelle di Lecce e Nocerina. La sfida di Coppa Italia è una novità assoluta, mai prima d’ora le due squadre si erano incrociate in questa competizione. Ben sedici, invece, i precedenti in campionato. L’ultimo testa a testa risale al torneo 1995/96. Tesi i rapporti tra le due tifoserie, storicamente rivali. Si spera che stasera fili tutto liscio anche sotto questo punto di vista. Poco piacevoli, in tal senso, i ricordi legati a quel campionato che il Lecce dei vari Lorieri, Zanoncelli, De Patre, Russo e Francioso vinse, con la Nocerina che vide svanire il sogno della B ai play off con l’Ascoli.

Sia Auteri che Lerda dovrebbero dare spazio a chi ha giocato di meno fino ad ora, questi i probabili undici:  

 

NOCERINA: (4-2-3-1): Russo G; Daffara, Baldan, Chiosa, Sabatino; Bruno, Corapi; Schetter, Mazzeo, Russo N; Ripa.

LECCE: (4-2-3-1): Benassi; Semenzato, Vinicius, Di Maio, Tomi; Palumbo, Zappacosta; Malcore, Rosafio, Chevanton; Chiricò.

Angelo Guadagno, ForzaNocerina.it