A VOLTE RITORNANO… Giuliano Steinhaus

A VOLTE RITORNANO... Giuliano Steinhaus

Un gioiello del settore giovanile dell’Udinese, un diamante grezzo da smussare sui campi caldi della Serie D meridionale: Giuliano Steinhaus arriva in rossonero all’inizio della stagione 2008/2009, con grosse credenziali, naturali per un calciatore cresciuto in uno dei vivai più importanti del calcio italiano e protagonista nella stagione precedente dell’approdo dei friulani alla semifinale play-off del campionato Primavera. Quella con la maglia della Nocerina è la prima avventura nel calcio dei grandi, un’avventura che sembra cominciare col piede giusto visto che il ragazzone impressione positivamente in allenamento per qualità fisiche e tecniche. Quella che difetta, però, è la precisione sotto porta: in dodici presenze il bomber classe ’90 realizza una sola rete in un’assurda sfida contro l’Angri terminata con un pirotecnico 4-3 griffato anche da Mangiapane, Cavallaro e Magliocco.

L’addio avviene in una delle tante epurazioni di quella pazzesca stagione: a Febbraio Steinhaus passa al Pizzighettone, in Seconda Divisione, ma non raccoglie molto sia in termine di presenze che di realizzazioni. Da lì arriva la chiamata del Trento, formazione di Serie D: discreto ma non entusiasmante il rendimento, con due reti in dodici presenze; ma la vera esplosione arriva nella stagione successiva: Steinhaus passa all’Itala San Marco-Gradisca, formazione neopromossa in D dopo il fallimento di due anni prima ed un campionato d’eccellenza trionfale. Mette a segno ben undici reti che non bastano, però, ad evitare la nuova retrocessione; passa al Borgosesia in D poi nuovamente all’Itala in Eccellenza. Attualmente l’ex molosso milita nella Sanvitese, formazione di Serie D: i friulani occupano una posizione di centro classifica e Steinhaus nelle prime nove giornate ha già realizzato tre reti, bucando le porte di Perginese, Belluno e Monfalcone.

Filippo Attianese, ForzaNocerina.it