GAETANO FONTANA: “Felice della risposta del gruppo”

GAETANO FONTANA: “Felice della risposta del gruppo”

Una vittoria arrivata al termine di una sfida sofferta; mister Fontana accoglie con gioia il primo successo sulla panchina rossonera ma riconosce anche i meriti degli avversari: “paradossalmente la prima vittoria è arrivata proprio in questa gara in cui non siamo stati brillantissimi dal punto di vista del gioco come in altre occasioni,” esordisce il tecnico rossonero, “sul piano mentale ho avuto la risposta che mi aspettavo dai miei ragazzi, al di là della prestazione la squadra è stata brava a reagire ed a rialzarsi dopo quanto accaduto in queste settimane.” Insomma, per la Nocerina è un successo che va oltre il risultato maturato sul campo: “oggi non era semplice per nessuno dopo tutto quello che è successo nelle ultime tre settimane,” prosegue Fontana, “la squadra ha saputo reagire ed il loro gol ci ha permesso di scrollarci di dosso tutte le paure e tutte le pressioni accumulate negli ultimi giorni; oggi sono venuti fuori valori caratteriali che non avevamo messo in campo in altre partite, da questo punto di vista non posso chiedere di più ai ragazzi.”

Eppure la Nocerina ha rischiato di non vincere, nonostante la superiorità numerica: “abbiamo sofferto, anche troppo, nonostante la superiorità numerica,” spiega l’allenatore molosso, “siamo stati fortunati in alcuni frangenti e questo forse ci ripaga della sfortuna che abbiamo avuto in altre occasioni: ho sempre detto ai ragazzi che la fortuna va cercata, stimolata e noi siamo stati bravi a non perderci mai d’animo nonostante i risultati negativi; oggi abbiamo raccolto la prima grande soddisfazione di questo campionato e spero che ne seguano altre ma dipenderà solo da noi.”

A rovinare la festa il brutto infortunio patito da Gragnaniello nella ripresa: “purtroppo non posso godermi pienamente la mia prima vittoria tra i professionisti,” spiega Fontana al termine del match, “è una vittoria che è stata rovinata dal grave infortunio di Gragnaniello che ha subito la rottura del tendine d’Achille; la squadra dedica a lui la vittoria, è sempre stato un professionista ed un uomo esemplare.” A chiudere un piccolo appunto sui fatti di Salerno: “la verità prima o poi verrà fuori,” conclude Fontana, “non mi riferisco alla verità dei media ai quali dico che alcune volte sarebbe meglio mostrare un pizzico di umiltà in più invece di parlare e giudicare fatti che nemmeno si conoscono; la Nocerina è della gente, come ho detto ad inizio anno, e toccherà noi con l’impegno, il gioco ed i risultati provare a far riavvicinare i tifosi.”

 Filippo Attianese, ForzaNocerina.it

Filippo Attianese, forzanocerina.it