NOCERINA, sventola sempre fiera la mia bandiera

NOCERINA, sventola sempre fiera la mia bandiera

Quella di ieri è stata l’ennesima giornata della strana settimana che tutti noi Nocerini abbiamo vissuto dopo gli accadimenti in occasione del derby di Domenica a Salerno, ma soprattutto dopo il fuoco congiunto di tutta la stampa italiana, cartacea e televisiva.

Ma una piccola grande differenza rispetto alle altre giornate vi è stata, tornando a casa dopo essere stati fuori dalla mattina, non vedendo l’ora di trovare ristoro tra le mura domestiche, addentrandovi per le vie di Nocera avrete sicuramente notato qualcosa di diverso rispetto alle altre sere, su un balcone campeggiare il nostro bicolore, il rosso e il nero a stagliarsi nella notte illuminati dai lampioni e dai tre quarti di luna che in questo periodo sovrasta il cielo.

Man mano camminando avrete di certo osservato che più di un Nocerino ha scelto di mostrare il suo orgoglio, il suo senso di appartenenza facendo questo gesto, e un sorriso dopo giorni di veleno vi sarà venuto, una sensazione di leggerezza, la strada d’un tratto vi sarà sembrata troppo breve, non avreste voluto più arrivare continuando a guardare come la nostra gente ha reagito con dignità alla macchina del fango.

Sventola sempre fiera la mia bandiera, lo cantiamo dall’inizio dell’anno, senza soluzione di continuità, oltre il risultato, oltre una cattiva prestazione.

Sventola sempre fiera la mia bandiera, lo avremmo voluto cantare anche Domenica nella curva nord dell’Arechi, e statene certi che ci avrebbero sentiti.

Sventola sempre fiera la mia bandiera, a dimostrare che oltre ogni diritto negato, oltre ogni piĂą ignobile offesa, la nostra passione non avrĂ  mai fine.

La strada verso la verità dei fatti sarà lunga e difficile per tutti, non ci saranno bandiere a regalarci sorrisi e probabilmente alla fine troveremo qualcosa che non ci piace, qualcuno se non tutti ci rimetteranno un pezzo di libertà, un pezzo di vita in nome di una fede, ma ricordiamoci che “chi combatte rischia di perdere, chi non combatte ha già perso”. Quindi continuiamo a sventolare le nostre bandiere, la nostra dignità, il nostro di diritto di essere tifosi, cittadini e persone libere nella nostra Nocera.

Sventola sempre fiera la bandiera, perché siamo la gente di Nocera.

Massimiliano Bergamo, Forzanocerina.it