A VOLTE RITORNANO… Alessandro Caridi

A VOLTE RITORNANO... Alessandro Caridi

Un difensore roccioso per blindare la retroguardia molossa. È questo il ruolo designato per Alessandro Caridi, stopper calabrese voluto in rossonero da Mirabelli, uomo mercato molosso nell’estate 2008. Curriculum importante alle spalle per lui: due anni a Monopoli, con promozione in Seconda Divisione e campionato da protagonista tra i pro; poi un’esperienza poco felice a Barletta ed un buon finale di stagione con la maglia della Nuorese. Reduce da ottime annate lo stopper di Locri si candida ad essere uno dei punti di forza della formazione di mister Ussia, chiamata a tentare la scalata verso la Seconda Divisione. Caridi, però, finisce presto per scontrarsi con i contrasti interni alla società. Viene messo quasi subito fuori rosa, per motivi mai del tutto chiariti, e viene reintegrato solamente all’inizio di Ottobre, dopo l’allontanamento di Ussia. Gioca titolare per la prima volta contro il Brindisi, in un match fondamentale, perso dai molossi per 1-2 al San Francesco; poi, finisce nuovamente nel dimenticatoio.

Colleziona solamente due presenze con la maglia della Nocerina ed a Gennaio, con i molossi che sembrano avere ormai trovato la solidità difensiva con la coppia formata da De Pascale e Iossa, arriva già l’addio: finisce la sua stagione con la maglia del Castrovillari, mettendo insieme quattordici presenze e due reti e mostrando che quella rossonera era stata solo una parentesi negativa. Passa poi all’Hinterreggio, vivendo un altro anno da protagonista in Serie D, per tentare nuovamente l’avventura tra i professionisti nelle due stagioni successive, con le maglie di Vigor Lamezia e Vibonese. Gioca campionati di buon livello, colleziona cinquanta presenze in Seconda Divisione e segna cinque gol, ma nella passata stagione torna nel calcio dilettantistico, indossando la maglia del Rende, formazione intenzionata a tentare la risalita dal difficile campionato di Eccellenza calabrese. Dopo l’annata nel cosentino Caridi quest’estate è passato nel Real Metapontino, formazione di Serie D in cui milita anche un altro ex molosso, il bomber argentino Pignatta; finora lo stopper di Locri ha messo insieme sei presenze ed un gol.

Filippo Attianese, ForzaNocerina.it