GAETANO FONTANA: “Mi aspetto progressi e maggiore lucidità”

GAETANO FONTANA: "Mi aspetto progressi e maggiore lucidità"

E’ emergenza continua per una Nocerina che si appresta a chiudere anno e girone d’andata ospitando l’Ascoli al San Francesco. La circostanza non spaventa Fontana, pronto ad affrontare i marchigiani cercando di riprendere un discorso interrotto dalla sconfitta infrasettimanale con il Lecce: “è inutile dannarsi l’anima davanti a squalifiche ed infortuni, ci siamo abituati. Il gruppo sta lavorando bene, al di là di chi vada in campo la domenica. Esposito ad esempio ha già giocato diverse gare. E’ giovane e deve acquisire sicurezze, ma si farà trovare sicuramente pronto domani”.

PIU’ CATTIVERIA E CONCENTRAZIONE – Che Nocerina c’è da aspettarsi domani? “Cattiva e determinata ad ottenere un risultato positivo. Non è stato possibile contro il Lecce, quando dopo un primo tempo ottimo è arrivata una situazione particolare a pregiudicare il resto della gara. A quel punto non siamo stati bravi a riprenderla. Nel secondo tempo non sono arrivate le risposte che mi attendevo, pur tenendo conto delle oggettive difficoltà incontrate. Mi auguro che tutto ciò rientri nel processo di crescita che stiamo portando avanti e che ce ne sia una dimostrazione già domani”. A tal proposito qualche vantaggio potrebbe arrivare dalla particolare situazione che stanno vivendo i bianconeri: “nessun vantaggio”, spiega il tecnico calabrese, “anzi probabilmente si tratta della formazione peggiore da affrontare in questo momento. Conosco bene l’ambiente per aver giocato ad Ascoli per tanti anni e so che l’ambiente si è ricompattato, trovando nuova vitalità grazie alle difficoltà. Non c’è una società ma ora c’è una squadra che lavora per mettersi in mostra con nuovi stimoli. Sia in ottica mercato e sia per la città. So bene cosa significhi giocare con un ambiente del genere che è tornato al tuo fianco, quindi so quello che ci aspetta domani”.

PARTITA SPECIALE PER FONTANA – Sensazioni particolari per l’allenatore rossonero, che nelle Marche ha scritto pagine importanti della sua carriera da calciatore. “Vivo ad Ascoli e quindi per me sarà inevitabilmente una gara particolare. Ho però già affrontato i bianconeri da ex quando giocavo a Firenze. Durante i novanta minuti tutto passa in secondo piano e subentra la massima concentrazione su quelli che sono i temi della mia squadra”. Un rinforzo per quest’ultima potrebbe essere Vilkaitis, tornato a lavorare in gruppo da un po’: “sta meglio, ma convive con un problema all’anca che si porta dietro da tempo. Mi auguro durante la sosta di metterlo a regime per renderlo presentabile per una gara intera alla ripresa del campionato. Poi, come tutti, dovrà meritarsi il posto”. L’obiettivo immediato è però quello di chiudere in bellezza l’anno. “Stiamo lavorando per questo. Siamo stati protagonisti, a mio avviso, di tante discrete prestazioni, raccogliendo sicuramente meno rispetto a quanto meritato. Anche contro il Lecce abbiamo creato diverse occasioni nel primo tempo senza capitalizzare. L’avessimo fatto, avremmo di certo visto una gara differente nel secondo tempo. Per domani mi auguro di creare ancora tante occasioni, stavolta con la giusta cattiveria per concretizzarle. Abbiamo bisogno di fare risultato”.

MATURITA’ CERCASI – Inevitabile in ogni caso fare un bilancio della prima parte di stagione. Fontana non si nasconde, svelando anche quelli che sono i propositi per il futuro: “Sono contento del lavoro che è stato fatto, ma anche arrabbiato per le tante occasioni buttate via. Non dimentico però come e quando siamo partiti, con una squadra costruita in ritardo ed in continua emergenza. Chiaramente non mi piace perdere e spesso abbiamo sprecato punti in maniera superficiale. Dal prosieguo mi aspetto che si inizi a mostrare più maturità, visto che ormai è stata acquisita una buona esperienza da parte di tutti. Inutile nasconderlo, manca soprattutto il gol. Non è ovviamente solo questione di attaccanti. Anche Kostadinovic ad esempio ha avuto nelle ultime gare diverse occasioni non sfruttate a dovere. Sono sicuro che cambierà il vento anche da questo punto di vista e quando accadrà si sbloccherà tutta la squadra”.

Salvatore Alfano, ForzaNocerina.it