NOCERINA, a Barletta a caccia di conferme

NOCERINA, a Barletta a caccia di conferme

30 Novembre 2013, a Pontedera va in scena il derby con la Paganese: la Nocerina torna in campo dopo gli ormai famosi e tristi fatti di Salerno. I pronostici sono a sfavore e la squadra va sotto, ma poi tutto viene ribaltato: cambia l’atteggiamento, cambia il modo di stare in campo e di vivere la partita e cambia il risultato: arriva la prima vittoria, arriva la Vittoria nel derby.

IL RITORNO AL SAN FRANCESCO. Con il Lecce, per presunti motivi di ordine pubblico, nel pomeriggio non si era giocato, poche ore dopo il dg Pavarese accusava gli ultras della Nocerina di ancora più presunte minacce… Nella settimana seguente le due Nocera venivano tappezzate di volantini inneggianti alla ‘’DISERZIONE’’. Si arriva al match con L’Aquila ed il clima non è dei migliori: lo stadio è deserto. Ma in campo scende la ‘nuova’ Nocerina che attraverso un po’ di sofferenza e con un po’ di fortuna batte la ben più quotata compagine abruzzese: il tabù San Francesco è sfatato.

VERSO BARLETTA.  In altri tempi quello del ‘’Puttilli’’ sarebbe stato definito come uno ’scontro salvezza’: ma la posta in palio sarà ben diversa: si giocherà per l’orgoglio. Nocerina e Barletta da inizio campionato soggiornano nei bassifondi della classifica ma arrivano da un buon momento: il Barletta è reduce infatti dal pareggio a Catanzaro mentre la Nocerina viene da due importantissime vittorie. Per la prima volta in campionato mancheranno i supporters molossi in trasferta: continua infatti la ‘diserzione’: continua la protesta contro la società. La partita non sarà delle più semplici, vista anche l’emergenza a centrocampo, ma la Nocerina vista nelle ultime due uscite infonde sicurezza nell’animo dei tifosi. È vero, la partita non sarà facile, ma è nei momenti di difficoltà che bisogna tirare fuori l’orgoglio.

Alessio Fortino, ForzaNocerina.it