NOCERINA-ASCOLI: vista dalla curva

NOCERINA-ASCOLI: vista dalla curva

Un coro che ci ha accompagnato spesso in questi ultimi anni e che adesso sembra sbiadirsi in ricordi lontani. A ricordarcelo sono state le parole di don Gerardo, che all’atto della consegna della tessera onoraria dell’associazione “Nocerini” ha detto queste poche parole per il suo vivo desiderio di tornare a sentir cantare la nostra curva come qualche mese fa.

Invece la curva è rimasta di nuovo in silenzio e muta, dopo L’Aquila e Lecce, anche la suggestiva sfida contro l’Ascoli, rievocante ricordi meravigliosi di metà anni 90, ha presentato lo stesso scenario, curva vuota, distinti vuoti, tribuna semivuota e tanta tantissima tristezza intorno ad una squadra e società che non riesce più a rappresentare la passione popolare.

La frattura società ambiente,considerando le motivazioni sulle quali si è creata, sembra al momento insanabile. All’orizzonte c’è il girone di ritorno che a prescindere dal fatto puramente tecnico sarà visto come il countdown verso la fine di una stagione inutile e dannosa, verso quel fatidico Giugno che potrebbe regalare ai già martoriati cuori rossoneri nuove tribolazioni, ovviamente l’augurio è che presto venga fatta la dovuta chiarezza sulle tante ombre che si sono stese sulla nostra Nocerina, affinchè ogni cosa torni al proprio posto.

La nostra curva intanto sta riposando, ma sotto la cenere continua ad ardere la brace della passione, pronta ad esplodere di nuovo e a far sognare chi ancora ha voglia di sognare.

Colgo l’occasione per fare gli auguri di buon Natale a tutti i tifosi nocerini amanti di questo sito e non, nella speranza che il 2014 sia annata di riscatto in ogni campo e soprattutto in quello calcistico.

“Innamorato sempre di più in fondo all’anima la curva Sud”.

Massimiliano Bergamo, ForzaNocerina.it