NOCERINA-L’AQUILA 1-0: Le pagelle dei rossoneri

NOCERINA-L'AQUILA 1-0: Le pagelle dei rossoneri

Russo 7.5, Dopo un primo tempo senza sporcarsi i guanti il portiere, ritornato a riprendersi la maglia da titolare dopo lunghi mesi di inattività causa infortunio, ha detto di no in più di un’occasione sul finire della seconda frazione. Prodigioso un suo intervento allo scadere che nega la gioia del gol all’Aquila e consegna i tre punti alla Nocerina.

Cremaschi 6.5, mezzo voto in più, come si fa al fantacalcio, per essere stato l’assist man di giornata servendo a Danti un buon pallone sul quale difficilmente qualche altro ci avrebbe creduto. Per il resto primo tempo guardingo e secondo tempo in inferiorità numerica passato a correre dietro i tanti calciatori che passavano dalle sue parti.

Rizza 6, Meglio del solito, riesce a contenere bene le sfuriate di Ciciretti e Scrugli e nei momenti focali della partita si fa trovare sempre in buona posizione per rintuzzare gli attacchi avversari. Capace, con esperienza di guadagnare anche qualche calcio di punizione che concede ai suoi di rifiatare.

Remedi 6, Nel primo tempo, nonostante i problemi al ginocchio, è stato uno dei migliori in campo fra i suoi cercando sempre di chiudere tutti gli spazi in mediana ora su Carcione ora su Del Pinto. Nella seconda frazione, complice anche una precaria condizione fisica scompare dal campo e a metà ripresa rimedia meritatamente un cartellino rosso per un fallo a centrocampo su Gallozzi che l’aveva bruciato in velocità.

Sabbione 6.5, sempre attento, qualche volta fuori misura nei rilanci ma ne viene fuori un duello che lui ha vinto con gli attaccanti ospiti. Nessuna sbavatura anche sotto la grande pressione effettuata dagli abruzzesi sul finale di gara.

Kostadinovic 7, il migliore del pacchetto difensivo. Quando c’è da andare di fioretto va di fioretto, la maggior parte delle volte ci va di spada però, sovrasta De Sousa controllandone anche le sortite in velocità, tiene a bada Infantino e da sicurezza a tutto il reparto.

Palma 6.5, Come al solito catalizzatore di tutte le azioni della Nocerina, è un po’ l’uomo ovunque, ora lo si può trovare davanti la difesa a prendersi il pallone e ora lo si può beccare al limite dell’area avversaria nel tentativo di bucare al centro. Chiude la gara in posizione di centravanti improvvisato, questo gli mancava.

Danti 6.5, Movimento da attaccante vero quello al quinto della ripresa, quando ha bruciato la difesa avversaria ed ha trovato il gol sul primo palo battendo con un tocco felpato il portiere Testa. Per il resto gli capita un buon pallone in velocitĂ  nella prima frazione ma non riesce ad arrivarci e tanto sacrificio nel dare una mano anche nelle retrovie. Sacrificio che gli porta i crampi e la seguente sostituzione.

Evacuo 6.5, Nella prima frazione con la sua squadra tutta dietro la linea della palla prova e spesso con successo a dettare i tempi della ripartenza prendendo tante botte e concedendo ai suoi di poter salire, nella seconda frazione dopo il gol e l’espulsione di Remedi è il primo ad andare a chiudere gli spazi e questo lo porta a finire la benzina e a venire sostituito solo dopo però aver fallito il gol del 2 a 0.

Lepore 6.5, parte dal suo piede l’azione che ha portato Danti al gol su assist di Cremaschi. Una buona prova la sua che si vede poco in fase avanzata, più impegnato a guardarsi, soprattutto nel secondo tempo dagli attacchi di Del Pinto, Triarico prima e Frediani poi e di Dallamano che dalla difesa veniva a dare una mano ai suoi.

Ficarrotta 6, Poco incisivo l’ex Trapani spesso polemico con le decisione dell’arbitro non riesce a graffiare sulla fascia.

SUBENTRATI

Cristofari 6, da una mano al centrocampo dopo l’espulsione di Remedi, sperando che il suo talento possa essere recuperato e tornare utile alla causa rossonera.

Crialese 6, Entra al posto di Danti e cerca la ripartenza sulle folate offensive avversarie. Nel finale si sarebbe trovato tutto solo davanti a Testa se Palma l’avesse servito anziché optare per la soluzione personale.

Vilkaitis 6, Un altro giocatore che torna in campo dopo tempo a causa di un brutto infortunio. Svolge bene il suo compito con attenzione e sicuramente tornerà utile per l’immediato futuro.

Fontana 6.5, Buona lettura tattica della partita in avvio con la Nocerina tutta dietro alla linea del pallone che aspettava il quotato avversario concedendogli solo il lancio di Carcione che spesso e volentieri terminava fra le braccia di Russo e non subendo praticamente nulla. Nella seconda frazione è riuscito a disporre bene i suoi soprattutto dopo l’espulsione di Remedi e questo, unitamente ad un pizzico di fortuna hanno portato la Nocerina a vincere la sua seconda partita di fila.

Carmine Apicella, ForzaNocerina.it