SFIDE: Zigon-Jogan: derby sloveno. Russo e Liverani portieri a confronto

SFIDE: Zigon-Jogan: derby sloveno. Russo e Liverani portieri a confronto

Forte del primo successo casalingo (si fa per dire), ottenuto davanti ad appena trecento spettatori circa, la Nocerina di Gaetano Fontana cerca di proseguire la propria striscia positiva in quel di Barletta. Alla squadra di Nevio Orlandi, reduce dal pareggio strappato a Catanzaro, il compito di fermare un’avversaria lanciata dai due successi consecutivi contro Paganese e l’Aquila, in un match tra due squadre che tuttora annaspano in fondo alla classifica di questa Prima Divisione, pagando una prima metà di torneo non entusiasmante. La sfida tra pugliesi e molossi passerà certamente attraverso i confronti individuali…le nostre SFIDE

DERBY SLOVENO. Scegliamo in uno dei due confronti di oggi due attaccanti, entrambi sloveni, militanti nelle formazioni biancorossa e rossonera. Dejan Zigon è nato nel 1989 ed è la punta dalle polveri bagnate del Barletta. Cresciuto nel ND Gorica, tira i primi calci al pallone nella stagione 2009/10 nella squadra che lo ha formato, non timbrando tuttavia il cartellino delle reti segnate in entrambi i primi due campionati, conclusisi con uno score di zero reti e ventidue presenze. Di lì il passaggio in seconda serie al Bela Krajina, con due reti messe a segno, che bastano a convincere il Gorica di riprendersi il proprio attaccante. Nel 2012/13 l’exploit, con quindici reti messe a segno, che gli valgono la chiamata dei pugliesi, nel campionato italiano di Prima Divisione, dove cerca ancora la prima gioia.

Suo connazionale è il rossonero Kris Jogan. Compagno di squadra di Zigon, classe 1991, inizia a giocare nei professionisti nella stagione 2010/11, con la maglia del ND Gorica. Tre stagioni con la casacca degli sloveni prima di passare al campionato croato, nel Rijeka, giocando tuttavia poco e segnando una rete in sole cinque gare disputate. Il Gorica riprende Jogan assieme a Zigon nel 2013 ma manda entrambi in Italia nel campionato di terza serie, Zigon in Puglia e Jogan alla Nocerina. Il centravanti rossonero, non molto impiegato finora da Fontana, a differenza del suo vecchio compagno di squadra ha già messo a segno il primo gol, un bel pallonetto contro il Frosinone. Per i due sloveni questa potrebbe essere la stagione del riscatto.

PORTIERI ALLA RIBALTA. Luca Liverani è l’estremo difensore titolare nel Barletta di questa stagione. Nato a Ravenna nell’89 e cresciuto nella squadra della propria città, disputa due stagioni con la maglia giallorossa in C1 e in Serie B senza tuttavia mai scendere in campo. La società romagnola nel 2008 lo manda a farsi le ossa in Serie D, a Jesolo, dove gioca una buona stagione da titolare. I ravennati non sono però ancora convinti delle sue qualità girandolo alla Viterbese nella stessa categoria. Di lì due stagioni al Celano e poi la chiamata del Barletta, l’anno scorso da comprimario ed ora da titolare. E’ sicuramente l’occasione giusta per Liverani per mostrare tutte le proprie qualità.

Il suo diretto avversario è protagonista di una bella favola. Giovanni Russo, portiere della Nocerina, è ritornato a giocare a calcio dopo un lungo infortunio che lo aveva tenuto fermo per gran parte della scorsa stagione. Classe 1992, si infila i guantoni per la prima volta al Monterotondo Lupa, in Serie D, senza scendere in campo. Passa nella stagione successiva, il campionato 2011/12, al Flaminia Civitacastellana, guadagnandosi la chiamata della Nocerina, società di Prima Divisione che ha forti ambizioni di Serie B. Il campionato di Russo è sfortunato, solo cinque presenze, una lesione al menisco mediale con interessamento del legamento crociato anteriore del ginocchio destro, rimediato ad Aprile dopo che Auteri gli aveva preferito portieri della caratura di De Lucia ed Aldegani. Il ragazzo non si dà per vinto e recupera a poco a poco, tornando a giocare nello scorso derby contro la Paganese, vinto anche grazie alle sue parate, provvidenziali anche nella scorsa giornata contro l’Aquila. Per Giovanni si tratta di una bella storia, che mette in luce il carattere di questo buon portiere.

Marco Stile, ForzaNocerina.it