TOP 11: Carrus e Pestrin inossidabili, Ficarrotta è una furia

TOP 11: Carrus e Pestrin inossidabili, Ficarrotta è una furia

Diciassettesima giornata di campionato, di certo non sono mancate le sorprese, di seguito la Top 11 di ForzaNocerina.it, del girone B di Prima Divisione:

MODULO SCELTO: 3-4-3

PORTIERE

PROVEDEL (Pisa): Il giovane Ivan classe 94’ tutto talento, cresciuto nelle giovanili di Chievo e Udinese, è nuovamente il migliore in campo in casa Pisa. Salva il risultato con un prodigioso intervento su Romeo, alla fine deve arrendersi a Vannucchi, ma il futuro è tutto dalla sua parte.

DIFENSORI

LAMORTE (Viareggio): Il classe 91’ del Viareggio alla sedicesima presenza da titolare si è trovato di fronte il carro armato Arma. Il centravanti del Pisa non ha mai trovato spazio chiuso dal possente difensore che si è mostrato abile anche il uscita palla al piede.

TERIGI (Grosseto): Il difensore agli ordini di Cuccureddu disputa una partita ordinata senza nessuna sbavatura nella gara con il Barletta. Nonostante l’inferiorità numerica dovuta all’espulsione di Esposito non va quasi mai in difficoltà.

MENGONI (Benevento): L’esperto difensore sannita da riprova delle sue qualità nella gara con il Prato, dopo le tante critiche piovute in settimana per le sbavature difensive e i troppi goal subiti dal Benevento.

CENTROCAMPISTI

FICARROTTA (Nocerina): Il centrocampista scuola Juve agli ordini di Fontana va a segno dopo appena due minuti dall’inizio del match. Mette tanta grinta, quando va a recuperare palla nella propria metà campo e qualità nelle ripartenze offensive. Una bella scoperta.

CARRUS (Frosinone): Vince la battaglia con i dirimpettai Filipe e Nicco. Un autentico muro invalicabile il centrocampista agli ordini di mister Stellone. Attento come sempre in fase di copertura si spinge anche in avanti per accompagnare la manovra ciociara.

VANNUCCHI (Viareggio): Il trequartista ex Empoli gioca una partita di grande qualità e sagacia tattica contro il Pisa. Si fa trovare sempre al posto giusto nel momento giusto per dare appoggio ai compagni e mette dentro la rete che vale i tre punti al quarantatreesimo della ripresa.

PESTRIN (Ascoli): Il classe 78’ ex di Cesena, Torino e Salernitana è il faro dell’Ascoli di Bruno Giordano. Ogni pallone passa dalle sue parti, è onnipresente nelle manovra ascolana in fase offensiva e fa da quinto di difesa quando c’è da soffrire. Giocatore vero.

ATTACCANTI

GRASSI (Pontedera): Una prestazione mostruosa la sua, sembra essere tornato il bomber implacabile visto nelle prime dieci giornate di campionato. Trascina il Pontedera con una doppietta, segna prima su azione con un preciso sinistro e poi su calcio di rigore.

INFANTINO (L’Aquila): Un attaccante a tutto campo. Spinge i suoi alla vittoria e segna la rete del 2 a 0 a seguito di un contropiede che sa di perfezione, con un destro che Bindi non riesce a respingere.

F. EVACUO (Benevento): E’ il trascinatore incontrastato dei sanniti. Non si ferma mai l’implacabile trascinatore e capocannoniere della scorsa stagione con la maglia della Nocerina. Mette dentro al quarto della ripresa di testa la palla del 2 a 0 momentaneo.

PANCHINA

Koprivec (p,Perugia); Scognamiglio (d,Perugia), Ferrari (d,Gubbio); Mancosu (c,Benevento), Del Pinto (c, L’Aquila); Mazzeo (a,Perugia), D. Ciofani (a,Frosinone).

Angelo Guadagno, ForzaNocerina.it