UNA CANZONE PER… la rinascita di Danti

UNA CANZONE PER… la rinascita di Danti

E’ stata molto divertente la 14esima giornata del girone B di Prima Divisione, che ha fatto registrare piacevoli sorprese. Resta al comando il Perugia, che batte il Pontedera in trasferta. Non perde però la sua scia il Frosinone, che al Matusa regala spettacolo e strapazza il Lecce con un secco 3-1. Brutto KO interno per la Salernitana che perde 0-2 contro il Prato. Discorso diverso per il Benevento, che vince sempre per 2-0 contro l’Ascoli. Stesso risultato per il Gubbio contro la Paganese, mentre il Barletta coglie un punto prezioso sul campo del Catanzaro. Chiude il quadro domenicale la vera sorpresa della giornata: la vittoria della Nocerina contro L’Aquila in un San Francesco semideserto. Decide un gol di Domenico Danti, autore di una prestazione di caparbietà, che ha messo in mostra tutto il suo spirito battagliero che lo ha contraddistinto sin dall’inizio del campionato.

 INVISIBILI – Ed è proprio l’attaccante rossonero il protagonista del nostro puntuale appuntamento con la rubrica UNA CANZONE PER… . A Danti abbiamo deciso di dedicare un brano che ha fatto il suo esordio in pubblico solo giovedì scorso, riscuotendo anche ottime recensioni. E’ una canzone che mescola il rock melodico al rap e rappresenta in tutto e per tutto una novità per la musica del futuro. Stiamo parlando dell’inedito presentato alla semifinale di XFACTOR ITALIA dell’ultimo gruppo rimasto in gara, quello degli Ape Escape, i cui membri sono anche nostri concittadini, intitolato “Invisibili”.

DANTI HA FINALMENTE RITROVATO SE STESSO, CONTRO LA NOCERINA PRESTAZIONE TUTTO CUORE – Invisibili, proprio un po’ come Domenico Danti, attaccante che non è mai riuscito a imporsi con decisione nel calcio che conta. Invisibile agli occhi degli appassionati, che in passato, lo hanno anche definito un “mezzo giocatore”. Nonostante le tante critiche ricevute nelle tante piazze dove ha giocato, Danti non si è mai arreso e ha fatto vedere quali sono le sue grandi qualità, tenute nascoste per molto tempo e per l’appunto, invisibili. Ci è voluta una performance fuori dall’ordinario per far ricredere tutti gli scettici, che ha inoltre, regalato alla Nocerina il secondo successo di fila, reso ancor più esaltante poiché ottenuto contro la seconda della classe. Una prestazione tutto cuore quella della punta molossa, impreziosita dal suo gol vittoria e da alcune giocate davvero prelibate. Inoltre, abbiamo visto un Danti anche molto disinvolto nella manovra di gioco, quasi a dimostrare che con la maglia della Nocerina ha finalmente trovato quella uniformità e continuità che gli mancava e riscoperto una grinta che sembrava sparita.

LA FAVOLA DEGLI APE ESCAPE – Al contrario dell’attaccante ex Cosenza, gli Ape Escape si sono rivelati una piacevole scoperta della musica italiana che verrà. Con la loro partecipazione a XFACTOR, dove hanno addirittura raggiunto la finalissima che si disputerà giovedì prossimo al Forum di Assago sui teleschermi di Sky Uno – dai quali gli daremo il nostro grande apporto e soprattutto un voto – si sono rivelati dei veri e propri rivoluzionari della musica. Una favola quella del gruppo di Nocera, composto dal leader Tony D’Alessio e dai suoi due allievi di canto Antonio Pagano e Matteo D’Acunto, questi ultimi anche abili rapper. Hanno fatto una grande gavetta questi tre ragazzi, che li ha portati sui più ambiti palcoscenici mondiali. Il tema centrale del brano sintetizza la storia degli Ape Escape, cioè la voglia di non arrendersi mai anche quando passi inosservato agli occhi di tutti. Lo dimostra che nel giro di pochi mesi, da artisti semi sconosciuti, sono diventati una vera e propria icona per i giovani e un grande orgoglio per le due Nocera. Nel ritornello del testo cacciano via tutto lo stress di anni di sacrifici – “Noi, invisibili. Qui non ci sono eroi, siamo soltanto noi” – Noi, gli Ape Escape, tutta la carriera in un semplice pronome personale, narrata attraverso le note rap di Antonio e Matteo – “Viviamo di stenti in un mondo di distratti” – Hanno fatto proprio questo le “Scimmie in fuga”, quello che ha fatto anche Danti, grazie al grande lavoro svolto in tutti questi anni.

DANTI NUOVO BENIAMINO DEI TIFOSI? – Ma con quale moneta questo sarà ripagato? Domenico Danti punta in alto da sempre, ma stavolta è più che mai deciso a lasciare un’impronta indelebile in uno dei periodi più difficili della storia della Nocerina. Sarà proprio quest’umile ragazzo la freccia in più all’arco dei rossoneri? Diventerà il nuovo beniamino dei tifosi? Questo lo scopriremo presto, ma di certo, abbiamo già scoperto che Danti non è più così invisibile, anzi, “Invisibili”.

Domenico Pessolano, ForzaNocerina.it