A MENTE FREDDA: contro i grifoni la grinta non basta

A MENTE FREDDA: contro i grifoni la grinta non basta

Una partita sulla carta proibitiva, uno squadrone imbottito di gente di categoria contro un gruppo di ragazzini di belle speranze, la capolista contro la penultima in classifica, eppure, miracoli del calcio, la sorpresa stava per verificarsi, così come nella gara di andata allorquando i rossoneri riuscirono a bloccare gli umbri sul 2-2. Questa volta no, il risultato insperato non è arrivato ma gli uomini di Fontana hanno comunque fatto paura ai primi della classe.

RIGORE FATALE. Il rammarico più grande resta sicuramente il rigore con conseguente espulsione del portiere Russo, alla seconda espulsione per fallo da ultimo uomo in appena cinque match disputati. Il ragazzo avrà anche dalla sua l’irruenza della gioventù, ma viene lasciato spesso da solo a dover rimediare ad errori altrui, e nel calcio si sa l’errore del portiere è sempre quello più visibile. Nel caso specifico l’abbaglio è capitato a Sabbione con la complicità di una pozzanghera che ne ha rallentato un retropassaggio verso l’estremo rossonero, sulla sfera si è fiondato l’imprendibile Fabinho che ha costretto Russo al fallaccio.

MAZZEO ORGOGLIO ROSSONERO. Sul dischetto si è presentato “champagne” Mazzeo, calciatore dalla tecnica sopraffina e grande ex di questa sfida. Il buon Fabio ha calciato a rete per la seconda volta realizzando così una pregevole doppietta, consegnando di fatto la vittoria alla sua squadra, ma lo ha fatto senza esultare, con semplicità, con rispetto e con amore verso quella tifoseria che tanto lo ha osannato. Segno che i supporters rossoneri sono capaci di rubarti un pezzo di cuore e ti lasciano indelebile i colori rossoneri sulla pelle.

LA REAZIONE. Nonostante il gol e l’inferiorità numerica i molossi hanno reagito e trovato la rete con Evacuo, attuale cannoniere dei rossoneri, con quattro gol all’attivo, mica poco per uno che sinora aveva calcato solamente i campi polverosi delle categorie dilettantistiche. Purtroppo non è riuscito ai ragazzi di Fontana la seconda segnatura, cosa che avrebbero sicuramente meritato.

La sconfitta ha catapultato i molossi nuovamente all’ultima posizione in classifica, serve rialzarsi subito, e se la sola grinta non basta occorre aiutarsi pescando qualcosa di buono dal calciomercato.

Fabio Vicidomini, ForzaNocerina.it