A VOLTE RITORNANO… Enrico Ganje

A VOLTE RITORNANO… Enrico Ganje

Due campionati da under in Serie D da protagonista. Enrico Ganje arrivò in rossonero dopo due stagioni importanti nel massimo campionato dilettantistico: la prima con la Fortis Spoleto, formazione con cui conquistò la promozione tra i professionisti poi vanificata da inadempienze economiche; la seconda con i toscani del Sansepolcro, conquistando una faticosissima salvezza. Nel ritiro di Città della Pieve si presentò quasi come una scommessa ma seppe imporsi come protagonista nel corso della stagione, anche grazie all’esperienza poco felice di Dima Ruggiano, titolare designato. Per lui quella con i molossi fu una stagione fatta di alti e bassi; due raggi di sole, i gol decisivi contro Turris e Siracusa, qualche tratto oscuro, in particolare il rosso contro l’Ippogrifo che rischiò di far naufragare i molossi allo Squitieri di Sarno.

Dopo l’avventura in rossonero il centrocampista camerunese continuò il suo percorso con il tecnico Paolucci che lo aveva allenato a Nocera nelle prime giornate di campionato, fino all’esonero; i due si trasferirono a Casoli, ancora in Serie D. La miglior stagione, però, è quella successiva, in forza alla Renato Curi Angolana; 31 presenze, sette reti ed una salvezza conquistata ai play-out contro il Centobuchi. Il seguito, però, non sarà all’altezza delle aspettative, con due stagioni anonime in Serie D, con le maglie di Spoleto e Civitavecchia, ed un buon ritorno in Eccellenza, nel Porto Corallo. Attualmente Ganje milita nel Castrovillari, formazione di Eccellenza calabrese: una squadra che vanta in organico gente come Sarli, Galetti e La Canna e punta al salto di categoria per tornare tra i dilettanti nazionali.

Filippo Attianese, forzanocerina.it