CHI SALE E CHI SCENDE. Marotta e Ferretti conquistano il podio, Esposito il migliore

CHI SALE E CHI SCENDE. Marotta e Ferretti conquistano il podio, Esposito il migliore

Un uno-due mortifero firmato Ferretti-Marotta lancia il Grosseto in ottica Play-Off e, al tempo stesso decreta l’undicesima sconfitta stagionale per la Nocerina di Gaetano Fontana. Si decide tutto nella prima frazione, solo per le statistiche, invece’ il gol ospite, al 7′ del secondo tempo, ad opera di Malcore.

CHI SALE

FERRETTI – Migliore in campo per i maremmani, non lascia rifiatare un attimo la retroguardia ospite, incuneandosi costantemente sulla trequarti. Suo il gol del vantaggio su splendida punizione, suo lo zampino nell’occasione del raddoppio. Insistente.

MAROTTA – Calciatore di categoria superiore, l’attaccante ex Benevento, padrone indiscusso dell’area di rigore. La sua mole, mista ad un buon fiuto del gol ed alla capacità di inserimento e costruzione, lo hanno reso un cliente scomodo per il malcapitato Sabbione. Bomba ad orologeria.

RAFFAELE ESPOSITO – Dopo la strepitosa prestazione di appena sette giorni fa, si riconferma in maniera monumentale nell’occasione del doppio tentativo ravvicinato di Ferretti e dell’omonimo Esposito toscano, vanificandone le velleità. Peccato che nulla possa sulle due marcature avversarie. Frangiflutti.

 

CHI SCENDE

PERINI – Doveva dare ordine al centrocampo maremmano il neo acquisto biancorosso ma ci riesce solo a tratti. Si fa apprezzare per qualche buona giocata ma è lecito attendersi molto di più.

NOCERINA – Ancora una prestazione positiva per i rossoneri, costretti a capitolare a causa delle solite amnesie difensive. Il Grosseto, con il minimo sforzo, riesce a portare a casa l’intera posta in palio, seppur a tratti non demeritando, ma insistendo con un buon palleggio e con continui affondi dalle parti di Esposito. Raccolto amaro.

SABBIONE – Colpevole sui due gol dei padroni di casa, suo il fallo dal quale scaturisce la punizione che Fioretti trasforma per il vantaggio biancorosso, si perde Marotta in occasione del raddoppio.

Gianluca Tortora, ForzaNocerina.it