FOCUS: Super Esposito, Grosseto cinico, difesa rossonera insufficiente

FOCUS: Super Esposito, Grosseto cinico, difesa rossonera insufficiente

Undicesima sconfitta in campionato per la Nocerina di Gaetano Fontana, maturata a Grosseto col punteggio di 2-1 in favore dei maremmani. Le reti biancorosse sono state segnate da Ferretti e Marotta, di Malcore l’inutile gol dei molossi, segnato in apertura di secondo tempo. Analizziamo insieme i momenti salienti del match dello stadio Zecchini.

focus_grosseto_nocerina_parataespositoI primi pericoli li creano i rossoneri con un azione di Evacuo e Malcore, con l’attaccante ex Lecce che si presenta davanti a Maurantonio e con la punta conclude di poco a lato. Di contro il Grosseto impegna Esposito con Marotta dalla distanza. Il portierino molosso fa capire subito la bontà della sua prestazione odierna intervenendo benissimo su un colpo di testa davvero pericoloso di Ferretti su cross di Legittimo dalla fascia sinistra. Al 7’ la partita ha già preso fuoco.

focus_grosseto_nocerina_golferrettiTocca al Grosseto passare in vantaggio. Minuto numero 28, punizione dai 20 metri circa della quale si incarica Ferretti, il numero 9 dei maremmani calcia perfettamente, disegnando una traiettoria imprendibile che scavalca la barriera e si insacca alla sinistra di Esposito, incolpevole nell’occasione. 1-0 Grosseto, primo gol in quattro partite disputate dall’attaccante arrivato in Toscana a Gennaio.

focus_grosseto_nocerina_tentativo1ferrettifocus_grosseto_nocerina_golmarottaIl Grosseto però non si accontenta del vantaggio e piazza un uno-due micidiale, stavolta col suo bomber Alessandro Marotta: azione davvero concitata dei padroni di casa, palla dalla sinistra a Ferretti che raccoglie una deviazione di Marotta, l’attaccante dei maremmani trova la pronta risposta di Esposito, che si ripete sul suo omonimo del Grosseto, appunto Esposito, ma non può nulla sul tap-in di Marotta, che, tutto solo, insacca di testa. Semplicemente raccapricciante in questa occasione la difesa dei molossi. La reazione dei calciatori in maglia gialla è nulla e mette rabbia alla sola vista: difensori fermi come statue di sale, negligenti nel non supportare i miracoli di Esposito. Due gol in due partite per Marotta finora.

Ci riproverà in seguito l’attaccante ex Bari, che dopo un contropiede solitario spara alto sull’uscita di Esposito. La reazione dei molossi è confusa ma produce un’occasione: su un calcio di punizione, al termine di uno schema, Ficarrotta calcia di poco a lato. Al 39’ ci prova anche Malcore ma Maurantonio si salva con i piedi.

focus_grosseto_nocerina_golmalcoreNella seconda frazione di gioco i molossi si fanno subito vivi e accorciano le distanze: minuto numero 52 di gioco, punizione più o meno dallo stesso punto in cui nel primo tempo ha calciato Ferretti portando in vantaggio i maremmani. Sugli sviluppi si avventa Cremaschi che da due passi colpisce clamorosamente la traversa, ma sul tap-in segna Malcore. 2-1, secondo gol stagionale per il ragazzo ex Lecce. Semplicemente incommentabile il tiro di Cremaschi, che da zero metri ha preferito calciare più in alto possibile centrando la traversa, per fortuna Malcore la mette dentro al secondo tentativo.

Dal gol dei molossi Esposito torna a vestire i panni del supereroe respingendo i tentativi di Marotta e compagni. Una Nocerina abbastanza spenta cede ad un Grosseto decisamente cinico, capace di sfruttare al meglio due nitide occasioni per passare in vantaggio. Maiuscola la prestazione di Esposito, che ha evitato un passivo sicuramente peggiore, a tratti inguardabile il resto della retroguardia dei molossi, su tutti Sabbione, che non ha disputato una gara al livello delle sue precedenti prestazioni. Ma la vera partita si giocherà domani in tribunale.

Marco Stile, ForzaNocerina.it