PRO & CONTRO: La crescita di Danti, il silenzio della Sud

PRO & CONTRO: La crescita di Danti, il silenzio della Sud

Siamo giunti al sedicesimo turno di Prima Divisione girone B. La Nocerina guidata da Gaetano Fontana si sposta lontano dal San Francesco per proseguire la striscia positiva dopo la vittoria interna con L’Aquila, formazione ben più quotata dei molossi. I rossoneri giungono a Barletta per sfidare i pugliesi e togliersi definitivamente dall’ultima posizione della graduatoria che, attualmente, condividono con la Paganese.

PRO

DANTI: Il calciatore proveniente dalla Reggina dopo la rodatura iniziale sta iniziando a mettere in mostra le sue qualità. Si è messo in mostra prima da centrocampista centrale, adattato contro la Paganese in una gara di grande sofferenza, e poi da supporto a Evacuo. È stato lui a realizzare la rete della seconda vittoria consecutiva della Nocerina, la prima in casa di questa stagione.

RUSSO: Dopo il brutto infortunio di Gragnaniello, con la rottura del tendine d’Achille subita nella gara con la Paganese, a Pontedera è tornato a difendere i pali della porta molossa. L’infortunio al crociato l’ha costretto lontano dai campi per circa 6 mesi ma, una volta tornato in forma, si è dimostrato una sicurezza tra i pali. Il portiere romano ha mostrato grande tranquillità con i cugini azzurrostellati ed ha tolto in più di una occasione le castagne dal fuoco con L’Aquila.

SERIE POSITIVA: La Nocerina arriva da due vittorie consecutive; la sfida contro l’abbordabile Barletta, che in classifica si trova solo un punto più su dei molossi, potrebbe finalmente allontanare i ragazzi guidati da mister Fontana lontano dall’ultima posizione. I pugliesi in campionato hanno vinto una sola volta e sono fermi a quota 8 punti dopo il pareggio di settimana scorsa con il Catanzaro.

CONTRO

LA CARICA DEL PUTILLI: Dopo il pareggio di Catanzaro il Barletta vuole la prima vittoria interna; contro i molossi lo stadio sarà colorato di biancorosso grazie anche all’iniziativa “Calciando si Impara” che porterà tanti ragazzi delle scuole medie e superiori del capoluogo pugliese sugli spalti del Putilli per incitare la squadra in questo momento difficile.

APPAGAMENTO: L’altra faccia della medaglia. Se da una parte le vittorie consecutive con Paganese e L’Aquila possono dare morale e tirare fuori i rossoneri dall’ultima posizione, dall’altra parte, però, potrebbe esserci quel senso di appagamento dopo aver agguantato i primi risultati utili. Sarà come al solito nelle mani di Fontana il compito di mantenere alta la guardia e portare a casa un risultato positivo anche dalla Puglia.

CURVA SUD ASSENTE: Dopo il silenzio assordante nella gara interna con gli abruzzesi, dove sono stati solo 219 i sostenitori rossoneri allo stadio, anche nell’anticipo delle 14.30 la Curva Sud ci ha tenuto a far sapere che non si recherà allo stadio. Continua quindi la politica di diserzione dopo i fatti di Mercato San Severino, sarà compito di Palma e Company riportare allo stadio quegli ultras che, nonostante le scoppole, a fine partita incitavano e applaudivano la squadra.

Angelo Gudadagno, ForzaNocerina.it