L’AVVERSARIO: Il Viareggio di Cristiano Lucarelli

L'AVVERSARIO: Il Viareggio di Cristiano Lucarelli

Come da tradizione, il Viareggio si è presentato anche quest’anno al via del campionato di Prima Divisione con una rosa farcita di giovanissimi, alcuni dei quali già pronti al grande salto in categoria superiore, rinforzata da qualche elemento più esperto come il capitano Pizza, Vannucchi e l’eterno portiere Gazzoli.

BUON PERIODO PER I BIANCONERI – Il momento di forma attraversato dagli uomini guidati dai primi di novembre da Cristiano Lucarelli, subentrato all’esonerato Miggiano, consente di guardare con ottimismo al futuro. Alle due vittorie conquistate in chiusura d’anno contro avversari come Benevento e Pisa, ha infatti fatto seguito lo sfortunato pari, con rigore fallito nel finale, contro il Catanzaro alla ripresa del campionato: risultati che consentono ai bianconeri di approcciarsi ai prossimi incontri con relativa tranquillitĂ . Dall’arrivo del tecnico livornese la squadra sembra esprimere un gioco piĂą fluido, essendosi scrollata di dosso qualche tossina di troppo accumulata con il brutto inizio di stagione, ed avendo adottato un modulo, il 4-3-3, che sembra meglio sposarsi con le caratteristiche degli elementi a disposizione.

REBUS IN DIFESA – Inamovibile in porta è il trentanovenne Massimo Gazzoli, che a Viareggio sta vivendo una seconda giovinezza. In difesa previsto il rientro del classe ’94 scuola Napoli Daniele Celiento a destra, con il ventenne Andrea Peverelli sull’altra fascia. Entrambi assenti a Catanzaro, sembrano in grado di recuperare dai rispettivi acciacchi. In caso contrario, pronti l’ex Castiglione Luca Marongiu ed il giovane esterno sinistro Davide Ferrari. Al centro, con Falasco squalificato, probabile riproposizione della coppia formata da Diego Conson, ventiquattrenne alla terza stagione in bianconero, e dal classe ’91 Fabio Lamorte, anche lui al terzo anno in Versilia e rientrante da squalifica.

CENTROCAMPO A TRE – Situazione piĂą lineare a centrocampo, con tre calciatori praticamente inamovibili. L’elemento di maggiore esperienza è il capitano Samuele Pizza, venticinquenne alla quinta stagione in bianconero e che contro la Nocerina all’andata ha messo a segno l’unica rete del suo campionato, affiancato dal classe ’91 ex Mantova Lorenzo Galassi e dal ventenne riconfermato Gianmarco Gerevini. PiĂą indietro nelle gerarchie di Lucarelli l’ex Gavorrano Simone Della Latta ed il giovanissimo Daniel Gemignani.

TRIDENTE PER PUNGERE LA NOCERINA – L’attacco, pur non molto prolifico finora, è il reparto piĂą ricco d’esperienza. Punta centrale è il ventiseienne Alessandro Romeo, attaccante con alle spalle diverse stagioni da comprimario in B ad Ascoli, oltre che al Trapani in Prima Divisione l’anno scorso. Per lui, che ha vissuto anche un’esperienza alla Cavese nel 2009, la stagione è stata finora avara di soddisfazioni, con una sola rete realizzata. Ai suoi lati agiscono l’espertissimo Ighli Vannucchi, di gran lunga l’elemento piĂą dotato tecnicamente a disposizione di Lucarelli e miglior marcatore dei bianconeri con tre reti, ed il veloce classe ’94 italo-svizzero Marco Rosafio, arrivato dal Lecce in estate ed accostato anche alla Nocerina in sede di calciomercato. Costante impiego a partita in corso, invece, per l’esterno Lorenzo Benedetti, titolare con Miggiano in panchina.

Salvatore Alfano, ForzaNocerina.it