NOCERINA-PISA 0-2. GAETANO FONTANA: “Complimenti ai miei ragazzi”

NOCERINA-PISA 0-2. GAETANO FONTANA: "Complimenti ai miei ragazzi"

Cerca di tener su i suoi ragazzi il tecnico della Nocerina Fontana; nonostante la sconfitta patita contro il Pisa l’allenatore rossonero si complimenta per l’atteggiamento tenuto dalla squadra: “devo complimentarmi con i ragazzi con quello che stanno facendo,” esordisce il tecnico in sala stampa, “nella partita di oggi c’è stata voglia, determinazione, grinta; quando vedo queste qualità non posso che fare i complimenti ai miei ragazzi che stanno cercando di superare ogni difficoltà: purtroppo dall’altra parte c’erano giocatori importanti che hanno fatto la differenza.”

Inevitabilmente, però, l’argomento principale è quello che potrebbe accadere domani, con le sentenze della disciplinare: “non sarebbe giusto troncare la mia carriera per qualcosa che non ho fatto,” spiega Fontana, “l’errore maggiore è stato quello di mandare in campo ragazzi che non volevano farlo; se per una cosa del genere dovessimo essere squalificati, quando ci sono poi calciatori, allenatori e società che sono stati colti in flagrante con tanto di transazioni economiche, sarebbe davvero assurdo.” Ora dopo ora sale l’attesa per quello che sarà il verdetto di primo grado: “gli avvocati stanno lavorando per cercare di avere un giudizio equo,” prosegue Fontana, “noi cercheremo di rapportarci con dignità e tranquillità a qualunque decisione; loro, purtroppo, hanno tra le mani l’arma del giudizio e forse noi siamo stati ingenui a concedergliela: abbiamo sbagliato tutti in questa situazione ma le richieste di Palazzi sono difficili da digerire.”

La Nocerina, comunque, continuerà a lavorare, anche in attesa del secondo grado di giudizio: “noi da programma ci rivedremo Martedì e continueremo nel nostro lavoro in attesa della sentenza,” spiega Fontana, “in questi giorni non è cambiato nulla dal punto di vista dell’impegno e dell’applicazione ma è ovvio che, per un discorso di gestione, abbiamo dovuto limare la rosa, dando spazio anche a calciatori del settore giovanile che riteniamo pronti a scendere in campo; i ragazzi, comunque, avranno sempre un punto di riferimento, il loro allenatore che rimarrà fino all’ultimo.”

Filippo Attianese, ForzaNocerina.it