NOCERINA. Riunione fiume in sede: si va avanti!

NOCERINA. Riunione fiume in sede: si va avanti!

Serata lunghissima quella trascorsa presso la sede sociale della Nocerina in via Alveo Santa Croce. Dura a lungo la riunione indetta dalla società per delineare il futuro del club rossonero, sempre più appeso ad un filo dopo i fatti del derby dell’Arechi e dopo le vicende che hanno colpito la famiglia Citarella la scorsa settimana, con il sequestro del 42% delle quote del club da parte della Guardia di Finanza. Fin dalle 19 sono presenti in sede il presidente Gino Benevento ed i suoi più stretti collaboratori, Michele Barberio, Pavarese, Ussia, Matteo e Serena Canale ed Antonino Trotta. Verso le 20 cominciano ad arrivare anche gli altri imprenditori titolari delle quote del club, Castiello, Fortunato e Peppe Villani; non c’è, invece, Federico Marrazzo. Ma non sono presenti solo i titolari di quote; alle 20,30 giungono in sede anche alcuni dei componenti del Comitato per la Salvezza di Luglio, come Pasquale Barba e D’Acunzi. Presenziano all’incontro anche gli imprenditori Peppe Napoletano e Rino Bellacosa, anche loro accorsi al capezzale della Nocerina quest’Estate; poco dopo arriva anche l’avvocato Mandarino.

La riunione va avanti fino alle 23. Vengono analizzate con grande attenzione varie proposte ma alla fine si opta per una soluzione d’attesa, con l’idea di verificare prima l’andamento del processo sportivo per la questione derby e poi di agire di conseguenza per tenere in vita la Nocerina.

I presenti si faranno carico nei prossimi giorni di alcune voci di spesa importanti, come quelle necessarie per la trasferta di Grosseto e quelle riguardanti gli avvocati che difenderanno il club rossonero il 21 Gennaio. Oltre a questo bisognerà continuare a corrispondere gli stipendi ai calciatori; stipendi per tutti i trentatré calciatori in rosa, compresi quelli in prestito: i contributi per la loro valorizzazione, infatti, arriveranno solo a partire dall’Agosto 2014 ma fino ad allora sarà la Nocerina a pagare i loro ingaggio. Proprio per questo motivo una delle idee passate è stata anche quella di procedere ad uno sfoltimento della rosa; alcuni calciatori dovranno per forza di cose cambiare aria, lasciando spazio ad elementi della Berretti.

redazione ForzaNocerina.it