NOCERINA: Un futuro tra sentenze e campo

NOCERINA: Un futuro tra sentenze e campo

I giorni della merla quest’anno per la Nocerina sembrano arrivare con un po’ di anticipo. Non c’era infatti mai stato tanto freddo tra i tifosi e la squadra: l’attuale minestrone rossonero, alla luce dei fatti, difficilmente potrà riscaldare nel breve una passione mortificata nell’animo.
Gli ultimi giorni di gennaio segneranno di sicuro il futuro della casacca rossonera, dal campo al mercato passando inevitabilmente per i tribunali, sia sportivo che ordinario, con il futuro della Nocerina purtroppo legato a doppio filo a vicende “extra-calcistiche”.

MERCATO POCO ATTESO – Sul fronte mercato diversi calciatori sembrano ai saluti finali, probabilmente si partirà da quelli meno utilizzati, e che “stranamente” sembrano essere quelli meno redditizi per le casse societarie, rappresentando solo un costo, senza nessun premio valorizzazione.
Difficile ipotizzare allo stato attuale nuovi arrivi, vuoi per ragioni strettamente economiche, che potrebbero essere superate con i famosi premi legati ai minutaggi, ma, principalmente, per l’attesa degli esiti della Giustizia Sportiva, che potrebbe disegnare uno scenario apocalittico per le sorti del club rossonero.

CORSI E RICORSI – Coincidenza beffarda, l’attuale dice che la Nocerina domani sarà impegnata a Grosseto. Nuovamente la squadra toscana s‘intreccia quindi con il futuro rossonero, quello sul campo come quello legato alle decisioni della Giustizia Sportiva, proprio come nel caldo agosto di un anno e mezzo fa, con i rossoneri che siedono questa volta sul banco degli imputati.

SCENARI DA DISEGNARE – La squadra di Fontana, in emergenza, come accade da qualche tempo, come sempre onorerà l’impegno, che potrebbe essere, in caso di catastrofe giudiziaria, l’ultimo tra i professionisti, almeno per qualche stagione.
Ma le catastrofi, quelle del calcio italiano, non debbono passare necessariamente per Nocera, con le tante bufere pallonare nostrane, che hanno prodotto procedimenti alleggeriti all’inverosimile. Il caso “Nocerina” difficilmente farà giurisprudenza, ma di sicuro non farà morire il fuoco della passione rossonera che al momento cova sotto la cenere, ma che è pronto a brillare nuovamente.

Francesco Cuomo, ForzaNocerina.it