NOCERINA-VIAREGGIO 1-0. LUCARELLI: “Rendiamo onore alla Nocerina”

NOCERINA-VIAREGGIO 1-0. LUCARELLI: "Rendiamo onore alla Nocerina”

C’è amarezza ma grande lealtà nelle parole del tecnico del Viareggio, Cristiano Lucarelli; l’ex bomber del Livorno fa i complimenti ai molossi per la bella prestazione al cospetto della sua squadra: “dobbiamo rendere merito alla Nocerina,” esordisce l’allenatore toscano, “in una situazione di difficoltà ambientale ha fatto una partita gagliarda e bisogna sicuramente complimentarsi con l’allenatore ed i calciatori; avevo avvertito i calciatori che oggi sarebbero potuti scivolare sulla classica buccia di banana ed è puntualmente successo.” Non ha convinto molto la gestione del match, in particolare l’ingresso di Gerevini ad inizio ripresa: “ho tolto Ferrari perché ha rischiato in più occasioni il rosso e poteva causare anche il penalty su Danti,” puntualizza Lucarelli, “sono stato costretto ad adattare Gerevini perché non avevo alternative, viste le tante assenze concentrate nel reparto difensivo.”

Amarezza contenuta, comunque, considerando le limitate ambizioni di classifica bianconere: “è un’annata dove ci si può permettere di fare una squadra di giovani, cercando di valorizzarli in vista delle stagioni successive,” ammette il tecnico viareggino, “non essendoci retrocessioni c’è la possibilità di giocare senza pressioni anche se nel finale di torneo molte partite finiranno per avere poco senso, con squadre con motivazioni opposte.” Partite che sarebbero sicuramente state più sentite se fosse rimasto alla guida del Perugia, formazione in lotta per la promozione: “c’è un po’ di rammarico per essere andato via da Perugia in quel modo,” conclude Lucarelli, “sono felice che stiano facendo bene, è una squadra costruita con calciatori voluti da me.”

Filippo Attianese, ForzaNocerina.it