NOCERINA-VIAREGGIO 1-0. LE PAGELLE: super Esposito, Vilkaitis buona la prima

NOCERINA-VIAREGGIO 1-0. LE PAGELLE: super Esposito, Vilkaitis buona la prima

Ritorna a vincere la Nocerina e lo fa nella sua prima gara casalinga del 2014 allo stadio San Francesco contro un Viareggio che, con le due traverse colpite da Romeo e Vannucchi, forse meritava qualcosa di più. Lo fa anche grazie al suo portiere Esposito, autore di parate a dir poco decisive.

ESPOSITO 7, sempre attento in ogni frangente della gara, dove non arrivano i legni arriva lui con la sua manona e con un pizzico di incoscienza che lo spinge a tuffarsi fra i piedi degli avversari, lo fa nella prima frazione fa quelli di Romeo, si ripete a pochi minuti dal termine strozzando l’urlo del gol in gol a De Vena che batte a botta sicura.

KOSTADINOVIC 6.5, gioca in un ruolo a lui più congeniale e lo fa bene. Mai in sofferenza in fase difensiva va vicino al gol nel secondo tempo con una staffilata dal limite. Spesso e volentieri va al cross e si fa valere su tutta la fascia destra.

CRIALESE 5.5, Qualche affanno quando si tratta di difendere con gli avversari che passano dalle sue parti che lo mettono in difficoltà, più utile in fase di spinta e autore di un cross per Evacuo che da pochi passi fallisce una buona occasione di testa.

REMEDI 6, contrasta bene Pizza e Galassi suoi dirimpettai rompendo spesso le trame di gioco avversarie, si schiaccia troppo verso la sua difesa nel finale ma era fisiologico visto il risultato.

VILKAITIS 6.5, vera e propria sorpresa di giornata. Non una sbavatura, sempre puntuale quando si tratta di chiudere gli spazi. Romeo, suo diretto avversario quasi mai ha la possibilità di battere a rete e la porta rimane imbattuta come poche volte in questa stagione.

SABBIONE 6, Questa volta nessun retropassaggio avventato e nessun campo pesante che ne pregiudica la traiettoria, gioca una gara sufficiente tenendo a bada Romeo e Benedetti.

PALMA 6, tutti i palloni passano dai suoi piedi che possono creare qualcosa di buono ma gioca spesso in orizzontale non prendendo rischi nemmeno per una eventuale battuta a rete. Solita partita di sacrificio comunque per lui che fa la spola fra difesa e attacco.

DANTI 6, gioca alle spalle di Davide Evacuo alla ricerca di spazi per inserirsi. Lo fa in un paio di occasioni. Nella prima trova il portiere avversario strepitoso nel primo tempo e non trova la porta da due passi nella seconda occasione.

EVACUO 6, unico riferimento offensivo, come al solito le da e le prende senza risparmiarsi. Si mangia un gol su un cioccolatino messo al centro da Crialese, trovando il portiere avversario da pochi passi. Pochi minuti dopo però si veste da assist-man chiudendo il triangolo con Cremaschi mandandolo a fare gol.

LEPORE 5, spesso impreciso, solo qualche calcio d’ angolo di pregevole fattura ma è sembrato spaesato pur ritornando nel suo ruolo di competenza.

FICARROTTA 5.5, stesso discorso fatto per Lepore con la scusante di aver dato anche una mano in fase difensiva che forse ne ha minato la lucidità.

SUBENTRATI

CREMASCHI 6.5, ne avevamo sempre messo in evidenza la sua scarsa incisività, in questa partita è stato incisivo e come. Entra al posto di Ficarrotta e fa gol, un gol vittoria che porta tre punti in cascina e tanto morale dopo una settimana a dir poco difficile. Basta questo.

HOTTOR S.V. troppi pochi minuti giocati per avere una valutazione.

FONTANA 6,5, aveva preteso la vittoria dai suoi e l’ha ottenuta fra le mille difficoltà che sta vivendo la Nocerina di questa stagione. Meglio Danti alle spalle di Evacuo rispetto al Cristofari visto a Perugia, anche se in terra umbra l’ex di Cosenza e Reggina era indisponibile. Ottimo invece Vilkaitis al centro della difesa e Kostadinovic passato più naturalmente a destra. Piano piano quando i giocatori rientreranno dai vari infortuni ci sarà la possibilità di rimettere le carte a posto.

Carmina Apicella, ForzaNocerina.it