PERUGIA-NOCERINA 2-1. LE PAGELLE: Remedi non si risparmia, Sabbione e Lepore in difficoltà

PERUGIA-NOCERINA 2-1. LE PAGELLE: Remedi non si risparmia, Sabbione e Lepore in difficoltà

RUSSO 5 – sbaglia due rinvii nel corso della prima frazione di gioco dando il la a due azioni pericolosissime dei padroni di casa. Ingenuo in occasione del rigore del 2-0, probabilmente si tuffa un po’ prima e Fabinho lo beffa conquistando il penalty.

CREMASCHI 5 – non incide in attacco e non aiuta nemmeno in difesa sulle sgroppate di Fabinho che manda ai matti Lepore lasciando, spesso e volentieri, il compagno di squadra troppo solo sulla fascia. Un passo indietro rispetto alle recenti buone prestazioni.

CRIALESE 6 – Nel finale è dal suo lato che arrivano i pericoli maggiori per il Perugia, generoso nella spinta alla ricerca del goal del pari, un po’ meno quando si è trattato di difendere.

KOSTADINOVIC 5,5 – un paio di chiusure puntuali ma tanta difficoltà nel confronto con Mazzeo che spesso e volentieri lo prende d’infilata. Tra i difensori è comunque il meno peggio.

SABBIONE 5 – Fabinho lo fa impazzire, fatica a tenere a bada l’attaccante brasiliano che gli sfugge via da tutte le parti. Ingenuo in occasione del rigore. Su un campo pesante come quello di questo pomeriggio sarebbe meglio evitare retropassaggi con così tanta facilità.

PALMA 6 – catalizzatore della manovra della Nocerina, non sempre preciso ma tutto sommato autore di una buona prova su un terreno di gioco che non ne esalta le doti tecniche e fisiche.

CRISTOFARI 5 – in campo per dar maggiore copertura a centrocampo, finisce solo per rallentare la manovra e creare confusione pestandosi spesso i piedi con Remedi.

REMEDI 6,5 – lotta e non si risparmia, finendo da esterno sinistro di attacco nel finale all’arrembaggio dei molossi a caccia del goal del pari.

EVACUO 6 – gli capita tra petto e testa l’occasione per portare in vantaggio la Nocerina sullo 0-0 ma il centravanti rossonero spreca. Si rifà a venti minuti dalla fine sugli sviluppi di un angolo battuto da Lepore dimostrandosi l’unico degli attaccanti che ottempera allo scopo dello scopo del calcio, cioè quello di tirare in porta per segnare.

LEPORE 5 – Fabinho anche questa notte sarà il protagonista dei suoi incubi dopo averlo messo in difficoltà per settanta minuti. Non la migliore prestazione dell’esterno leccese.

FICARROTTA 5 – rimane in campo fino all’espulsione di Russo, quando esce per far posto ad Esposito. Pcoco o nulla da segnalare fino a quel momento sul suo lato.

SUBENTRATI

ESPOSITO 6 – pronti via ed è costretto a raccogliere dal fondo della rete il rigore di Mazzeo, si mette in evidenza in un paio di occasioni nel finale.

MALCORE 5,5 – fatto salvo l’azione personale con la quale impegna Koprivec al 38’, incide poco anche questa volta.

HOTTOR s.v.

Carmine Apicella, ForzaNocerina.it