SFIDE: Sabbione contro Burzigotti. Lepore affronta Marotta

SFIDE: Sabbione contro Burzigotti. Lepore affronta Marotta

La Nocerina di Fontana, reduce dalla vittoria casalinga maturata domenica scorsa contro il Viareggio, affronta il Grosseto allo stadio ‘Zecchini’. I maremmani vengono invece dalla sconfitta di Benevento, dove sono stati superati dai sanniti col punteggio di 3-2. La sfida in terra toscana è ostica per la caratura dell’avversario e per gli oramai arcinoti problemi in casa rossonera, ed il confronto tra le due formazioni passerà sicuramente attraverso le…SFIDE:

Franco Lepore è il miglior realizzatore di questa Nocerina, con cinque gol all’attivo. Ventottenne di Lecce, cresce calcisticamente nella Virtus Castelfranco, disputando il suo primo campionato in Serie D nel 2004/05. Nella stagione successiva si trasferisce al Varese, dove costruisce la propria fortuna: in quattro campionati con la maglia biancorossa disputa altrettante stagioni da titolare, tra cui quella della promozione in C2 al primo anno di militanza. Il Lecce gli fa disputare undici partite in cadetteria nella stagione 2009/10, spedendo dopo un solo anno il figliol prodigo al Rodengo Saiano e poi alla Paganese. Di lì il ritorno al Varese, stavolta in Serie B, dove non convince appieno. Il buon girone di ritorno con la maglia del Real Vicenza, culminato con la promozione in Seconda Divisione, gli dà l’opportunità Nocerina, dove gioca in diverse posizioni del campo: ala offensiva, esterno di centrocampo e terzino.

A contrapporsi a Lepore c’è un attaccante di categoria sicuramente superiore. Alessandro Marotta è arrivato in Maremma da dieci giorni in prestito dal Bari. Classe 1986, l’attaccante napoletano tira i primi calci nella stagione 2004/05 alla Fortis Spoleto in Serie D. L’escalation di Marotta prosegue ad Olbia in C2 e poi a Martina Franca in terza serie. In Puglia non convince e viene spedito prima all’Igea Virtus e poi alla Scafatese. Arrone e Gubbio prima della stagione dell’exploit a Lucca, dove con la maglia rossonera mette a segno quattordici gol in Prima Divisione, dopo altre caterve di reti segnate nelle due stagioni precedenti (ben 42). Il Bari in Serie B, poi Spezia, Cremonese e Benevento in terza serie. Un attaccante molto forte di testa, sicuramente un cliente scomodo per i rossoneri.

Lorenzo Burzigotti è oramai pedina fissa dello schieramento difensivo dei maremmani. Nato a Sansepolcro nell’87, tira i primi calci all’Arezzo, che non lo fa debuttare in cadetteria nel 2005. Viene spedito in C2, al Sansovino, dove non trova miglior fortuna, così come nelle due stagioni successive a Castellammare e Bolzano. Disputa due stagioni al Foggia, con il secondo campionato giocato da titolare. La Reggina gli dà appena 6 gettoni in B, così decide di passare al Latina prima ed al Barletta poi. L’occasione maremmana sembra rappresentare un trampolino importante per un difensore abile e forte fisicamente che non ha trovato probabilmente la giusta dose di buona sorte per esprimersi a livelli più alti.

Il suo alter-ego in rossonero potrebbe essere Alessio Sabbione. Nato a Genova il 12 dicembre 1991, cresce calcisticamente nella Sestrese, dove gioca per due anni in Serie D, passando successivamente alla Sanremese in C2, per poi tornare nei dilettanti a Sestri Levante vincendo un campionato di Eccellenza. Il giovane ligure domenica avrà un’opportunità per confermarsi a buoni livelli, e per dimostrarsi ancora uno dei pochi calciatori rossoneri a reggere degnamente il confronto con gli avversari.

Marco Stile, ForzaNocerina.it