TOP 11: Curiale trascina il Frosinone. Ciceretti suona la sveglia a L’Aquila

TOP 11: Curiale trascina il Frosinone. Ciceretti suona la sveglia a L'Aquila

Ventesima giornata di campionato per il girone B di Prima Divisione. Tanti gol ed emozioni, con Frosinone e Lecce che approfittano del turno di riposo concesso al Perugia dal calendario. Di seguito la Top 11 di ForzaNocerina.it

MODULO SCELTO: 3-4-3

PORTIERE

PISSERI (Gubbio): Il migliore in campo dei suoi. Evita una disfatta ben più pesante agli umbri chiudendo la porta a doppia mandata. Nella ripresa deve arrendersi all’uno due della Salernitana firmato da Mounard e Gustavo.

DIFENSORI

DINIZ (Lecce): L’esperto difensore brasiliano dei salentini disputa una gara gagliarda contro il Benevento. Nel corpo a corpo con Felice Evacuo ha sempre la meglio e si toglie la soddisfazione di segnare la rete del due a zero avventandosi su una palla vagante in area in seguito ad un corner.

MALOMO (Prato): In una partita strana, con un Prato votato all’attacco alla ricerca di una vittoria contro un Barletta formato bunker non si fa sorprendere dai contropiede guidati da D’Errico. Dirige il reparto con la solita sicurezza e si disimpegna senza andare mai in affanno.

POMANTE (L’Aquila): E’ l’unico a salvarsi nella retroguardia aquilana. Incolpevole sulle due reti del Pisa nella prima frazione quando i compagni di reparto sbandano, ha il merito di crederci sempre e di regalare al trentunesimo della ripresa il pareggio ai suoi.

CENTROCAMPISTI

AMODIO (Lecce): Dopo un inizio non facile sia per lui che per i salentini inizia questo 2014 nel migliore dei modi. È lui infatti al quindicesimo della prima frazione a spostare gli equilibri con un gran sinistro al volo dal limite dell’area.

MOUNARD (Salernitana): Perrone lo butta nella mischia a inizio ripresa al posto di un evanescente e fuori condizione Foggia, lui non tradisce le attese e segna un gran goal su calcio di punizione che rimette in piedi una gara fin a quel momento compromessa.

PAGANINI (Frosinone): Schierato sull’esterno da Stellone è una spina nel fianco per la difesa del Catanzaro, segna la rete del 3 a 0 con una rasoiata dal limite su calcio d’angolo battuto da Carrus.

CICERETTI (L’Aquila): Entra a inizio ripresa per dare più spinta a L’Aquila. Dopo il suo ingresso la gara cambia completamente, gioca tra le linee e fa ammattire la difesa del Pisa. Mette dentro il cross che Libertazzi deve solo spedire alle spalle di Provedel per il 2 a 1, ha poi il merito di lottare su ogni pallone e guidare i compagni verso il pareggio.

ATTACCANTI

CURIALE (Frosinone): E’ ancora una volta decisivo per i ciociari. Pronti via sblocca l’incontro con una rete di rapina e non dà punti di riferimento ai difensori avversari. Davvero determinante.

TRIPOLI (Ascoli): Dopo qualche rigore di troppo sbagliato in stagione regala i tre punti all’Ascoli. Una doppietta di pregevole fattura con la seconda rete che merita applausi a scena aperta.

MAROTTA (Grosseto): Un vero e proprio rapinatore d’area; quando c’è una palla vagante lui c’è sempre. Alla seconda marcatura consecutiva, regala tre punti importanti al Grosseto per la corsa ai play off.

PANCHINA

Zappino (p,Frosinone); Legittimo (d,Grosseto), Blanchard (d,Frosinone); Ficarrotta (c,Nocerina), Bogliacino (c, Lecce); D.Ciofani (a,Frosinone), Falzerano (a,Gubbio).

Angelo Guadagno; ForzaNocerina.it