NOCERINA: nuovo dibattimento previsto per il 13 febbraio

NOCERINA: nuovo dibattimento previsto per il 13 febbraio

Qualche giorno di attesa in più per l’udienza davanti alla Corte di giustizia federale. Dovrebbe scoccare tra giovedì 13 e venerdì 14 febbraio prossimi, per la Nocerina, l’ora del dibattimento relativo al secondo grado di giudizio per la vicenda derby. L’indiscrezione è trapelata nella giornata di ieri e, dunque, fissa anche un nuovo termine per il conto alla rovescia verso un appuntamento fondamentale per il club rossonero.

Sentenza politica già scritta o possibilità di modificare, in positivo, il verdetto della Commissione Disciplinare? Non si sbottonano i legali del nutrito pool che difenderanno la Nocerina e i suoi tesserati davanti alla Corte di giustizia federale. La deontologia professionale impone a tutti di evitare rumors e indiscrezioni, al fine di mettere pure un freno allo sport preferito dai soliti beninformati, che già avevano regalato agli aficionados molossi qualche illusione di troppo, assolutamente ingiustificata e fuori luogo.

Sul piano meramente procedurale, sono state depositate ieri le memorie difensive relative al tecnico Gaetano Fontana e al calciatore Edmund Etsè Hottor; ad incaricarsi materialmente della consegna, l’avvocato Pasqualina Sabetta. Per quanto concerne la società, il presidente Gino Benevento, il medico sociale Giovanni Rosati e l’allenatore in seconda Salvatore Fusco, invece, ieri sono state depositate le dichiarazioni d’appello, che in pratica corrispondono ai preannunci di reclamo, cui far seguire poi le rispettive memorie difensive.

Entro mercoledì sarà completato tutto l’iter, verosimilmente anche per i calciatori Mimmo Danti e Lorenzo Remedi, che fino a ieri sera non avevano ancora conferito incarico ai propri legali, per l’inoltro dei rispettivi ricorsi alla Corte di giustizia federale. La speranza degli sportivi nocerini resta quella di una possibile riabilitazione della squadra al campionato in corso, scongiurando dunque una punizione a dir poco sproporzionata rispetto alla responsabilità oggettiva riconosciuta dalla Commissione Disciplinare.

Oggi però, indipendentemente da speranze e mercato, è un giorno davvero importante per tutti gli aficionados della Nocerina. Il club rossonero spegne 104 candeline e per i tifosi non c’è preoccupazione che tenga per onorare l’amato bicolore. L’Associazione Nocerini si ritroverà in sede per un brindisi intorno alle 19, mentre gli Ultras hanno pensato di fare i loro auguri alla “vecchietta” del pallone campano affiggendo manifesti per le strade delle due Nocera.

fonte: Giuliano Pisciotta, Il Mattino