HERCULANEUM-NOCERINA 1-1: Siclari non basta, l’ex Gargiulo riacciuffa i molossi

HERCULANEUM-NOCERINA 1-1: Siclari non basta, l'ex Gargiulo riacciuffa i molossi

HERCULANEUM 1

NOCERINA 1

HERCULANEUM (4-3-3): Mennella; Ciano, Baratto, Poziello, Solitro; Buondonno (1’st Rossi), Conte, Costantino; Adamo, El Ouazni (17’st Gargiulo), Sorrentino (9’st Yeboah). A disp. Mascolo, Esposito, Rizzo, Russo, Lopetrone, Marfella. All. Campana

NOCERINA (3-5-2): Cetrangolo; Matino, Cacace, Albanese; Papini (38’st Navas), Rinaldi (22’st Fella), Aliperta, Alvino, Gargiulo; Girardi (26’st De Iulis), Siclari. A disp. Sommariva, Cuomo, Santeramo, Petruccio, Casiello, Valente. All. Simonelli

ARBITRO: sig. Trischitta di Messina; Assistenti: Viola di Isernia e Mignacca di Frosinone

MARCATORI: 31’pt Siclari (N), 21’st Gargiulo A (H)

NOTE: pomeriggio freddo. Campo in erba sintetica. Spettatori circa 400 Ammoniti: Adamo (H), Poziello (H); Angoli: 2-4 Recupero: 2’pt; 3’st

Continua il momento no della Nocerina, che non va oltre l’uno a uno contro l’Herculaneum, al termine di una gara nella quale l’unico rammarico è quello di aver subito gol nell’unico tiro concesso agli avversari. Dopo una prima frazione giocata ad ottimi livelli, conclusa con il vantaggio di Siclari, i locali raddrizzano le sorti dell’incontro al 21’ del secondo tempo, con una rete piuttosto fortunata di Gargiulo. I molossi si portano ad una lunghezza dal Bisceglie, che tra dieci giorni recupererà la sua gara contro la capolista Trastevere.

Il tecnico dei locali Campana lascia in panchina gli ex di turno Lopetrone e Gargiulo. Le chiavi del centrocampo sono affidate a capitan Costantino; tridente d’attacco composto da Adamo, El Ouazni e Sorrentino.

Simonelli, orfano dello squalificato Coppola e di Vitolo, impegnato al torneo di Viareggio, si affida al collaudato 3-5-2. Debuttano dal primo minuto il portiere Cetrangolo, preferito a Sommariva, il difensore Matino e il centrocampista Rinaldi. In attacco si rivede Siclari, affiancato da Girardi.

SICLARI CERTIFICA IL DOMINIO ROSSONERO. I ritmi di gioco stentano a decollare a causa di un atteggiamento piuttosto accorto di entrambe le contendenti. Al 13’ ci prova Alvino dai venti metri ma la mira non è precisa. Al 31’, dopo una lunga fase di stallo, la Nocerina passa in vantaggio. Papini avanza sulla destra e smarca Alvino che imbecca l’accorrente Siclari, bravissimo a girarsi e a trafiggere l’incolpevole Mennella. Dodicesimo sigillo stagionale per il bomber molosso. Quattro minuti più tardi il direttore di gara, su indicazione del secondo assistente Mignacca, annulla il possibile due a zero degli ospiti, per presunto fallo di mano di Albanese, liberato in area da un calcio di punizione di Alvino. Al 41’ la Nocerina va vicinissima al raddoppio. Traversone dalla sinistra di Gargiulo per la testa di Girardi che sovrasta i diretti marcatori ma non inquadra lo specchio della porta. Due giri di lancette più tardi è Papini a sfiorare la segnatura, con un tiro dal limite dell’area deviato da un difensore a pochi centimetri dal palo alla destra di Mennella. È l’ultima emozione della prima frazione, che si conclude dopo due minuti di recupero con una scaramuccia nei pressi della panchina ospite.

L’EX GARGIULO REGALA IL PARI AI LOCALI. La ripresa inizia con una novità tra le fila locali. Campana lascia negli spogliatoi Buondonno, rimpiazzato da Rossi. Parte meglio la Nocerina, che al 5’ manca ancora di poco il raddoppio. Assist di Girardi per Siclari, che si invola verso la porta avversaria ma spara a lato da buona posizione. Al 21’, di fatto al primo tiro in porta, l’Herculaneum trova il pareggio. Traversone dalla sinistra di Yeboah per Gargiulo, che controlla e lascia partire una rasoiata rimpallata sulla linea da un difensore molosso proprio sul corpo del neo entrato attaccante, che celebra il classico gol dell’ex. La reazione della Nocerina non si concretizza e al 47’ i locali sfiorano il colpo grosso. Rossi parte dalla sua metà campo, salta tre avversari e lascia partire una bordata che termina di un soffio alta. La gara si conclude tra gli applausi dei supporter locali e con i soliti cori di contestazione dei tifosi ospiti, delusi dall’ennesima prestazione negativa dei propri beniamini.

Fabio Vicidomini, ForzaNocerina.it