NOCERINA-VIBONESE 1-0: rossoneri di misura, decide Marsili

NOCERINA-VIBONESE 1-0: rossoneri di misura, decide Marsili

NOCERINA 1

VIBONESE 0

NOCERINA (3-4-3): Gomis; Matino, Manzo, Mautone; Vitolo, Cecchi, Marsili, Vanacore; Alvino (29’st Schettino), Russo (36’st Dieme), Cavallaro. A disp. Mennella, Barcellona, Coppola, Accardo, Ragone, Di Minico, Silvestro. All. Amarante

VIBONESE (3-5-2): Brugnoni; Galullo, Altobello, Silvestri; Malberti (36’st Luise), Buda (23’st Frezzi), Obodo 6 (27’pt Da Dalt), Vacca (48’st Sowe), Tito; Allegretti (43’st De Carolis), Bubas. A disp. Mengoni, Franchino, Lettieri, Carannante. All. Campilongo

ARBITRO: sig. De Tommaso di Rieti. Assistenti: Palmigiano di Ostia Lido e Petrini di Rieti

MARCATORI: 26’pt Marsili (N)

NOTE: pomeriggio soleggiato. Campo in buone condizioni. Spettatori circa 500; Ammoniti: Malberti (V), Cecchi (N), Cavallaro (N), Bubas (V), Altobello (V); Espulsi: Vitolo (N), Silvestri (V); Angoli: 6-2; Recupero: 3’pt; 7’st

Torna al successo la Nocerina, che supera di misura la Vibonese nel recupero della prima giornata di campionato. Gara decisa da una rete di Marsili al 26’ del primo tempo. Nella ripresa espulsi Vitolo e Silvestri.

Morgia e Amarante confermano dieci undicesimi della squadra schierata contro la Palmese. L’unica novità è rappresentata da Cecchi, preferito a Coppola.

Campilongo si affida al collaudato 3-5-2, con Allegretti e Bubas a reggere il peso del reparto offensivo.

MARSILI SBLOCCA IL RISULTATO. La prima occasione degna di nota è di marca molossa. Al 17’ Vitolo raccoglie una respinta corta di Brugoni e conclude di prima intenzione non inquadrando, però, lo specchio della porta. Quattro minuti più tardi sono i padroni di casa a rendersi ancora pericolosi. Traversone dalla sinistra di Cavallaro per Alvino che, ben appostato a centro area, cicca clamorosamente la conclusione. Al 26’ la Nocerina sblocca il risultato. Cavallaro si accentra dalla sinistra e appoggia per Marsili il quale lascia partire una conclusione dai trenta metri che si infila lemme lemme alle spalle di Brugnoni, tutt’altro che esente da responsabilità. La Vibonese fatica ad impostare una reazione e i locali riescono, senza particolari patemi, a chiudere in vantaggio la prima frazione.

TANTO NERVOSISMO, POCHI SUSSULTI. La ripresa inizia con gli stessi ventidue protagonisti in campo. Al 5’ la Nocerina va vicinissima al raddoppio. Passaggio filtrante di Cavallaro per Alvino che si presenta a tu per tu con Brugnone ma conclude troppo debolmente, favorendo la respinta del giovane numero uno dei calabresi, ben proteso in uscita bassa. Al 14’ la Vibonese usufruisce di un calcio di punizione a due in area di rigore, provocato da eccessiva perdita di tempo di Gomis. Si occupa della battuta Allegretti, che trova sulla sua strada la respinta miracolosa di un avversario, appostato in prossimità della linea di porta. Passa un minuto e le due squadre restano in dieci uomini per le espulsioni dirette di Vitolo e Silvestri, autore di reciproche scorrettezze. Al 37’ la Nocerina si rende nuovamente pericolosa, con un calcio di punizione di Cavallaro che si stampa sulla traversa. Al 41’ è ancora il capitano molosso ad avere sul sinistro la palla del due a zero. Il suo pallonetto, su ottimo suggerimento di Dieme, non è sufficientemente preciso e si spegne alto. Non accade più nulla. I padroni di casa, nonostante il forcing finale della Vibonese nei sette minuti di recupero concessi dal direttore di gara, portano a casa tre punti pesantissimi, tra gli applausi dei circa cinquecento tifosi accorsi al “San Francesco”.

Fabio Vicidomini, ForzaNocerina.it