TRIPLICE FISCHIO: poco coraggio a Palmi, molossi beffati nel recupero

TRIPLICE FISCHIO: poco coraggio a Palmi, molossi beffati nel recupero

IL PROTAGONISTA – Più di qualche gara in chiaroscuro sembravano aver intaccato il talento di Francesco Alvino, il centrocampista offensivo della Nocerina, però non si è demoralizzato e a Palmi è risultato essere uno dei migliori dei suoi. Corsa, dribbling ed assist, tutti strumenti del suo repertorio, sono tornati finalmente a disposizione di mister Morgia e compagni.
IL MOMENTO CHIAVE – Non era cominciata sotto il miglior auspicio la gara contro i neroverdi della Palmese, sotto di un gol dopo appena quattro minuti, i molossi riescono prontamente a riequilibrare la gara grazie ad un penalty realizzato da capitan Cavallaro un minuto dopo. La Nocerina fa la gara e sfiora il raddoppio in più di un occasione, sia con Russo che con Cavallaro, e sul finire della prima frazione di gioco riesce a portarsi in vantaggio sempre ad opera del capitano. Comincia la seconda frazione e gli ospiti sembrano tenere a bada i padroni di casa. Al 20’ del secondo tempo arriva l’episodio che forse cambia l’inerzia della gara, mister Morgia sostituisce l’attaccante Russo con il difensore Schettino passando ad un più accorto 442, la Palmese risponde al contrario con l’attaccante Lepiane che subentra al difensore Colombatti, le sostituzioni rinvigoriscono l’orgoglio dei padroni di casa che si stabiliscono per buona parte dei minuti restanti nella metà campo ospite. La frittata arriva nel secondo dei cinque minuti di recupero concessi dall’arbitro: Matino ingenuamente atterra in area Lepiane, rigore ed espulsione. Dal dischetto Lepiane fa secco Gomis.
DIETRO LA LAVAGNA – Tante, troppe le disattenzioni che i rossoneri stanno pagando a caro prezzo in questo avvio di stagione. Ai due punti persi malamente contro l’Igea si aggiungono quelli sciupati con la Palmese. Una squadra che vuol lottare per la vetta non può permettersi ingenuità oltre il novantesimo come il fallo di Matino e soprattutto deve gestire il vantaggio con maggior coraggio, senza ricorrere alle barricate.

Fabio Vicidomini, ForzaNocerina.it