FOTO | DA BORDOCAMPO: Nocerina-Ercolanese 3-1

FOTO | DA BORDOCAMPO: Nocerina-Ercolanese 3-1

La Nocerina strapazza l’Ercolanese di mister Gigi Squillante, superato per tre reti a una. I rossoneri di Morgia si impongono in lungo e in largo sui malcapitati granata, travolti dalla furia molossa nella prima frazione di gioco. Di Vitolo, Cavallaro e Matino le segnature dei padroni di casa; rispondono gli ospiti con El Ouazni su calcio di rigore. Troina e Vibonese scappano ancora, ma se la Nocerina continuerà così, ci sarà da sudare anche per le concorrenti. Le immagini più significative della gara.

nocerina-ercolanese-1ANGELO NOCE ED ENZA LISTA, che da oggi fanno ufficiosamente parte della storia recente rossonera. Imprenditori cilentani, i due coniugi pronti a entrare in società hanno tenuto un discorso alla squadra all’immediata vigilia della gara coi vesuviani, sabato mattina. Beh, a questo punto, converrebbe fare più spesso certi discorsi…in bocca al lupo ai due, in foto attorniati da due simpatici tifosi di nostra conoscenza, e affiancati da Gaetano Maiorino.

nocerina-ercolanese-2L’ESULTANZA SFRENATA DEI MOLOSSI DOPO IL GOL DI ROBERTO VITOLO. Una staffilata dalla distanza per l’esterno rossonero, oggi risultato più che discreto. Il laterale sarnese esplode una botta che bacia il palo e si insacca alle spalle di Mascolo. Con lui Jerome Dieme, Sante Giacinti e il resto della truppa rossonera. È il là verso la mattanza molossa.

nocerina-ercolanese-3FOTOGRAFIA SIMILE, CON UN PARTICOLARE IN PIÙ. Giovanni Cavallaro non lo scopriamo certo noi. Il capitano della Nocerina disegna una parabola perfetta che batte un Mascolo decisamente incolpevole. Il dieci siciliano bacia la maglia, poi celebra la rete coi compagni. Peccato che, effettivamente, sulla sua maglia non ci sia il simbolo della Nocerina. Sarà caduto durante l’esultanza?

nocerina-ercolanese-4PICCOLI DISSAPORI TRA NICOLA RUSSO E IL NUMERO 10 DELL’ERCOLANESE CONTE. Il granata cade a terra, Russo gli intima di rialzarsi e lo spintona. Poi lo stesso calciatore dei vesuviani indica all’arbitro la scorrettezza; la punta tarantina se la ride e continua nel battibecco a distanza. I più classici degli screzi in mezzo al campo, tra due ottimi giocatori.

nocerina-ercolanese-5IL MOMENTO IN CUI EMMANUELE MATINO SCARAVENTA LA PALLA IN RETE. Cross dalla sinistra e il difensore di Secondigliano si trova la palla sulle gambe. Lesto più di tutti a metterla dentro, batte per la terza volta il portiere avversario. Ecco l’esatto fotogramma del suo gol, il primo ‘legittimo’: quello col Roccella non gli fu attribuito dal nostro speaker.

nocerina-ercolanese-6DAL NOSTRO OBIETTIVO RISULTA CHE IL CENTRALE NAPOLETANO SIA AMABILMENTE VANITOSO. Chiamato dal sottoscritto durante l’esultanza, si lascia catturare dalla macchina fotografica, mettendo in mostra un gran sorriso e i suoi tatuaggi. Non è certo la prima volta che accade una cosa del genere. E speriamo che non sia l’ultima…grande Emmanuele!

nocerina-ercolanese-7GIGI SQUILLANTE, UNO DEGLI UOMINI PIÙ CHIACCHIERATI DELLA PARTITA. Preso di mira dai tifosi rossoneri per circa 75’ tra riscaldamento, primo tempo e prima parte della seconda frazione, viene subissato di fischi, riempito di insulti e schernito in maniera piuttosto intensa. Le ragioni sono da ricercare nell’incomprensione nata dopo la partita d’andata. Beh, se non altro, stavolta non c’è stato granché da esultare per il tecnico dei vesuviani, qui stizzito e dispiaciuto. Spezziamo però una lancia a suo favore: non dev’essere facile allenare in un ambiente così ostile.

nocerina-ercolanese-8L’ARBITRO DELLA PARTITA, IL SIGNOR BIFFI DI TREVIGLIO. Qui immortalato nella sua gestualità, il fischietto lombardo dispensa sorrisi qua e là. Episodi dubbi: un calcio di rigore non concesso ai molossi, il penalty concesso ai granata (era fuori area?). Una direzione tuttavia discreta, in una gara abbastanza corretta.

nocerina-ercolanese-9UN GRUPPETTO DI TIFOSI DELL’ERCOLANESE AL SEGUITO DELLA PROPRIA SQUADRA AL “SAN FRANCESCO”. Giunti in poche unità rispetto a quanto si attendeva e senza il supporto di molti gruppi organizzati, i sostenitori granata si lasciano andare a sorrisi, cori e quanto possa servire per sostenere i propri beniamini. Qui il sorriso di un tifoso munito di berretto e la ‘benedizione’, fatta con la bandierina, da un signore un po’ più attempato. Sana goliardia e allegria da tifo.

nocerina-ercolanese-10IL PORTIERE GRANATA MASCOLO AL TERMINE DELLA PARTITA. Comprensibilmente avvilito per il risultato, l’estremo difensore vesuviano esibisce sotto la maglietta una maglia recante la scritta “Ciao Ale”, con la foto di un ragazzino, evidentemente scomparso in età prematura. Non conosciamo la vicenda, ma diamo un caldo abbraccio al portiere, apparso davvero triste al fischio finale. Avrà modo di dedicare qualche parata decisiva al piccolo.

Marco Stile, ForzaNocerina.it