NOCERINA, società condannata al risarcimento di Navas

NOCERINA, società condannata al risarcimento di Navas
La Commissione Accordi Economici della LND ha accolto il ricorso dell’ex calciatore della Nocerina Gaetano Navas. La società rossonera è stata condannata al pagamento delle spettanze richieste.
Di seguito, è riportato l’intero dispositivo:
RICORSO DEL CALCIATORE Gaetano NAVAS/A.S.D.NOCERINA 1910
Con reclamo datato 7.09.2017 trasmesso tramite Racc. A.R. alla Commissione Accordi Economici nonché alla Società A.S.D.NOCERINA 1919il sig. Gaetano NAVAS, chiedeva la condanna della società controinteressata al pagamento della somma di €.1.200,00 a titolo di residuo del compenso globale lordo, in forza dell’accordo economico sottoscritto in relazione alla stagione sportiva 2016/2017.
La società non faceva pervenire alcuna nota a propria difesa nei termini previsti dal Regolamento L.N.D.
A tale proposito la Commissione ritiene condivisibili le argomentazioni addotte dal ricorrente, rilevando altresì come la documentazione prodotta in atti – crf accordo allegato – offre ampio e decisivo riscontro alla pretesa azionata dal ricorrente, risultando provata sia la conclusione dell’accordo, alla stregua del quale viene richiesto il pagamento,sia l’ammontare della somma pretesa in forza del compenso ivi indicato. 
P.Q.M.
La Commissione Accordi Economici presso la Lega Nazionale Dilettanti condanna la A.S.D.NOCERINA 1910 al pagamento in favore del sig. Gaetano NAVAS della somma di €.1.200,00. Dispone la restituzione della tassa reclamo versata, subordinata alla comunicazione dell’iban bancario (obbligatoriamente del calciatore) tramite mail all’indirizzo: lnd.amministrazione@figc.it 
Si fa obbligo alla Società di comunicare al Dipartimento Interregionale i termini dell’avvenuto pagamento inviando copia della liberatoria e del documento di identità del calciatore regolarmente datati e firmati dallo stesso entro e non oltre 30 giorni (trenta) dalla data della presente comunicazione giusto quanto previsto dall’art.94 ter comma 11 delle N.O.I.F.
Per evitare penalizzazioni in classifica (un punto), la società dovrà dimostrare alla Lega l’avvenuto pagamento delle spettanze entro trenta giorni dal 9 gennaio.
redazione ForzaNocerina.it