PORTICI, MAIURI avverte: “Guai a sottovalutarci”

PORTICI, MAIURI avverte: "Guai a sottovalutarci"

Ultimo match prima della sosta pasquale per la Nocerina di Morgia, al cospetto di un Portici in forte ascesa nel recente periodo. Gara dalle forti emozioni da ambo i lati, in particolare per il tecnico biancazzurro Vincenzo Maiuri: “Non sarà una partita come le altre per me – commenta l’ex trainer rossonero vittorioso nel campionato di Eccellenza appena due stagioni fa – di fronte incontrerò per la prima volta dall’esonero una squadra che ho contribuito a portare su questo palcoscenico dopo la difficile ripartenza post-Salerno. Far finta di nulla sarebbe come mentire a sé stessi. Il coinvolgimento emotivo sarà indubbiamente forte, così come lo è stato il trasporto verso una realtà che mi ha dato tanto e a cui ho dato tutto”.

Zona di relativa tranquillità in classifica per i partenopei, con i play-out distanti sei lunghezze: “E’ importante non perdere la concentrazione proprio ora, perché non abbiamo ancora raggiunto il nostro obiettivo – dichiara – una sconfitta rischierebbe di assottigliare notevolmente il divario dagli spareggi post-season e rimettere tutto in discussione. Siamo consapevoli che di fronte incontreremo un avversario sulla carta proibitivo, ma se giochiamo come sappiamo fare possiamo metterlo alle corde”.

Otto vittorie consecutive per i molossi che, dopo un girone d’andata incerto, hanno trovato continuità nel gioco e nei risultati: “Onore e merito alla caparbietà di staff tecnico e squadra che, nonostante alcune difficoltà, hanno saputo rialzarsi da una situazione altrimenti complicata – chiosa – sarà difficile affrontarli, date anche le motivazioni a mille dei ragazzi. Siamo una squadra giovane che, come giusto che sia, commette a volte delle ingenuità. Contro la Nocerina dovremo prestare particolare attenzione in ogni fase dei novanta minuti di gioco ed evitare di concedergli troppi spazi”.

Sarà lotta a tre proprio tra i rossoneri, Vibonese e Troina per la vittoria finale del torneo, chi pensa possa spuntarla alla fine? “E’ difficile stabilirlo, anche perché da un lato sulla carta i calabresi hanno la rosa più ampia e completa, ma dall’altro un calendario più complesso rispetto ai rossoneri – chiosa – la vittoria con l’Ercolanese è stata una prova di forza notevole da parte dei rossoblu, che può aver dato loro la consapevolezza di poterle portare tutte a casa da qui alla fine. La Nocerina dovrà fare altrettanto, e chi al termine sarà stato più continuo porterà a casa la posta in palio”.

Gianluca Tortora, ForzaNocerina.it