Ultime news

Nocerina, fiducia a Pastore

Una precaria salute di ferro. Di questo gode la Nocerina del momento. Battuta autorizzata dall’andamento delle ultime cinque partite di campionato: appena 2 punti all’attivo, ben 10 gol al passivo assieme alle 3 sconfitte (tutte in trasferta). E’ precaria la salute della Nocerina. Però nello stesso tempo è di ferro: la classifica del girone B è talmente equilibrata da consentire alla svelta un recupero di posizioni, bastano un paio di vittorie per ritornare nei posti che contano. Così come è di ferro, al giorno d’oggi, la posizione in panchina di Matteo Pastore. Avrá commesso degli errori di sicuro ma negli ultimi tempi la Nocerina si è imbattuta in troppi ostacoli derivanti dalle indisponibilitá. Nelle ultimissime uscite ha dovuto rinunciare a due o tre difensori: non è facile evitare di soccombere con Olorunleke e Sannibale fuori per infortunio e con lo stesso Terracciano a mezzo servizio. Pur perdendo, in ogni occasione la Nocerina ha mostrato vitalitá ed ha avuto occasioni per cambiare il corso degli eventi e delle partite. E’ il motivo fondamentale che spinge il patron Giovanni Citarella ad avere ancora fiducia nell’evolversi positivo della situazione, senza necessitá di prendere drastiche decisioni. Ieri giornata di esame della situazione tra patron, direttore sportivo Accardi ed ovviamente Pastore. Mercato. Le discussioni in atto hanno riguardato anche la possibilitá di intervenire nell’immediato per la difesa, magari prendendo un esterno sinistro. I primi sondaggi fatti da Guglielmo Accardi non hanno dato esito particolare, in giro tra gli svincolati c’è gente da punto interrogativo, sia per il valore tecnico individuale sia per la condizione fisica attuale. E’ probabile che se ne riparli tra dicembre e gennaio, alla riapertura vera delle operazioni, a quel punto avendo a disposizione più opzioni di scelta per il ruolo da coprire (considerando lo spostamento a difensore centrale di Terracciano per supplire alla lunga assenza dell’appena operato Sannibale). Rinvio probabilmente autorizzato dalla possibilitá di recuperare entro tempi ristretti l’altro operato di difesa: il centrale nigeriano Mathew Olorunleke, sottoposto ad intervento di pulizia al ginocchio venerdì scorso, potrebbe rientrare tra i disponibili tra due domeniche, per la precisione nella trasferta sul campo della Sangiustese. Ma tra gli svincolati c’è un calciatore, di diverso ruolo, che negli ultimi tempi si è notevolmente avvicinato alla maglia rossonera. Trattasi di Claudio Ferrarese, il trentenne tornante ex Salernitana, giá contattato questa estate, prima di andare a prendere Carmine Gaeta. Ora che Gaeta si è ” stabilizzato ” da esterno basso difensivo con buoni risultati, ecco riaprirsi l’interessante pista Ferrarese. Il calciatore è in contatto costante con Citarella e Accardi: il suo sì alla Nocerina, salvo offerte di categoria superiore, va messo in preventivo.

Francesco Cuomo, ForzaNocerina.it (foto GIuseppe Fabio Villani)

Back to top button