Ultime news

Calcio scommesse, nove arresti: coinvolto il direttore generale della Pro Vasto

C’è anche Luca Evangelisti, attuale direttore generale della Pro Vasto, tra le nove persone arrestate nell’ambito di un’inchiesta su scommesse sportive illecite che riguarda il Potenza Calcio.
Le richieste di arresto, firmate dal pm della direzione distrettuale antimafia Francesco Basentini coinvolgono il presidente della società calcistica lucana, Giuseppe Postiglione, un suo collaboratore, Pasquale Giuzio, Antonio Possidente, considerato uno dei capi di un clan malavitoso, ed ancora Michele e Alessandro Scavone, Cesare Montesano, Luca Evangelisti (agli arresti domiciliari), oltre al commercialista della squadra, Aldo Fanizzi, ed Ettore Todaro. Le accuse sono quelle di associazione per delinquere finalizzata alle frodi nelle competizioni sportive, un giro di scommesse illecite e altri reati in merito a una partita del campionato di serie B della stagione 2007-2008 e ad altre gare (almeno sei sotto esame) del campionato di Prima Divisione girone B della stagione 2008-2009: incontri sui quali Postiglione avrebbe scommesso conoscendo già il risultato. L’operazione anticrimine, in corso dall’alba di oggi, è condotta dai Carabinieri del Nucleo Investigativo di Potenza. Evangelisti è l’unico agli arresti domiciliari, gli altri sono stati tutti trasferiti in carcere.
La partita di serie B Ravenna-Lecce, giocata il 26 aprile 2008 e finita con il risultato di 3-1 per la squadra pugliese, è una delle gare al centro dell’inchiesta. Sul risultato della partita, Postiglione avrebbe presentato una scommessa: secondo quanto si è appreso, il presidente del Potenza avrebbe incassato circa 86 mila euro. I Carabinieri hanno indagato e raccolto elementi anche intorno a partite che il Potenza ha giocato lo scorso anno, quando finì ultimo in classifica e fu retrocesso, venendo poi ripescato in Prima Divisione. “Posso dire soltanto che si è trattato di un’indagine molto complessa – ha detto all’agenzia giornalistica Ansa il comandante provinciale di Potenza dei Carabinieri, tenente colonnello Domenico Pagano, riferendosi all’inchiesta – ma non stiamo parlando soltanto di scommesse”. Alla domanda su quando sono cominciate le indagini, il comandante dei Carabinieri ha risposto: “Dal 2007”.

 

Lorenzo Orefice; ForzaNocerina.it

Back to top button