Ultime news

Padalino, buona la prima

Debutto piuttosto positivo per Pasquale Padalino al San Francesco; la Nocerina, infatti pareggia per 0 a 0 contro il San marino, seconda forza del campionato. Rossoneri in dieci uomini per tutta la ripresa, a causa dell’espulsione negli spogliatoi di Borrelli, reo di aver litigato con il capitano ospite Grassi. Gara non particolarmente gradevole, anche a causa delle numerose assenze da una parte e dall’altra.

Nocerina subito pericolosa: al 3′ su un calcio di punizione di Cavallaro, Scotti non respinge perfettamente ma Babatunde non è lesto ad approfittarne, mancando l’aggancio decisivo. Al 19′ è ancora l’attaccante nigeriano a rendersi pericoloso, ma la sua conclusione da posizione ravvicinata è debole e centrale, favorendo l’intervento di Scotti. Al 35′ il bomber del san marino Cesca conclude su calcio di punizione, ma trova la pronta risposta di Franzese. Al 39′ l’occasione più ghiotta della partita: calcio d’angolo di Cavallaro, colpo di testa di Iannini e grande risposta di Scotti, che toglie letteralmente la palla dall’angolino. La prima frazione di gioco si conclude con calciatori e tifosi della Nocerina imbufaliti con il direttore di gara reo di aver fischiato la fine, impedendo alla Nocerina di battere un calcio piazzato da posizione favorevole. Negli spogliatoi avviene l’episodio che cambia la gara: lite tra Borrelli e Grassi e cartellino rosso per il giovane attaccante, al debutto con la casacca rossonera.

La prima occasione da segnalare nella seconda frazione è al 30′, quando Cavallaro, con una grande giocata va via sulla sinistra e crossa al centro per Babatunde, che di testa non inquadra lo specchio della porta da posizione favorevole. Al 33′ Cavallaro smarca Guarro sulla sinistra, cross per Babatunde, il cui tiro a botta sicura è deviato in corner da Pennucci. Al 40′ potenziale occasione per la Nocerina: un colpo di testa di Terracciano smarca Iannini davanti al portiere, ma il centrocampista rossonero sbaglia il controllo, favorendo il recupero di un difensore ospite. Al 44′ il san Francesco trema: calcio di punizione di Cesca e salvataggio di Terracciano sulla linea a Franzese battuto.

La gara finisce ancora con i nervi tesi e tra i fischi del pubblico rossonero, stanco del fatto che la vittoria manca ormai da otto gara.


Valerio D’Amico, ForzaNocerina.it

Back to top button