Ultime news

Padalino vuole il primo successo

Nelle ultime due partite, due pareggi ed indicazioni tutto sommato positive. Però adesso il sortilegio bisogna romperlo. La Nocerina ha bisogno di tornare a vincere. Al San Francesco c’è la Pro Vasto, squadra con qualche nome di spicco ma finora dal rendimento inferiore alle attese. Nella rifinitura del sabato mattina, Babatunde ha svolto il suo personale primo allenamento della settimana, caratterizzata dalla febbre. Tocca a Padalino deciderne le modalitá d’impiego. Stuzzica la voglia di vederlo all’opera dal primo minuto accanto a Palumbo, ricomponendo anche in casa il ben assortito tandem offensivo titolare, rivisto domenica scorsa a Massa Carrara dopo diverse settimane di attesa (causa infortunio di Palumbo). Se la decisione finale di Padalino si indirizzasse invece verso una panchina iniziale per il nigeriano, ci sarebbe di nuovo un’opportunitá da titolare per Aquino. Il resto delle scelte di formazione d’avvio magari è nel dubbio d’assegnazione della maglia di esterno destro a centrocampo, Gaeta o De Rosa, col primo che parte favorito. Due novitá in difesa, forzate più che volute. Tra i pali riecco il diciannovenne Pietro Terracciano, al posto dell’acciaccato Franzese. Al centro della retroguardia, rientra dopo infortunio ed intervento Olorunleke, subentrando nell’occasione allo squalficato Mario Terracciano. E poi c’è il capitano che va di nuovo in fascia mancina di centrocampo. Assente con la Carrarese (sostituito dall’amico fidato De Rosa persino a livello di punizione-gol) e, pronto a rispondere presente oggi con prestazione maiuscola: riecco le motivazioni forti di Giovanni Cavallaro, personali e nello stesso tempo al servizio della squadra (da buon capitano). Riassumendo il 4-4-2 rossonero preventivabile: Terracciano; Tomacelli, Olorunleke, Riccio, Guarro; Gaeta (De Rosa), Giraldi, Iannini, Cavallaro; Palumbo, Babatunde (Aquino). La Pro Vasto di Di Meo con un ex in campo: si tratta del centrocampista Visone, apparso qualche anno fa a Nocera, in epoca di continui cambiamenti in organico. Mancherá, invece, l’ex da tribuna: l’attuale ds degli abruzzesi Luca Evangelisti, giovanissimo calciatore rossonero negli anni ’80, risulta in tutt’altra faccenda affaccendato.

Salvatore Alfano, ForzaNocerina.it (foto: Ciro Pisani)

Back to top button