Ultime news

Patarini torna in gruppo ma non sarà tra i titolari

Diciannove convocati e tra questi anche il difensore Luca Patarini, tornato in gruppo ma ancora lontano da una condizione di forma accettabile per un impiego tra i titolari. La Pro Vasto affronta la trasferta di Nocera Inferiore conscia delle difficoltà della partita e di uno stato generale non ideale (diversi i giocatori acciaccati oltre ai lungodegenti infortunati De Giorgi e Cammarata), ma la voglia di dare continuità alla bella prestazione di domenica scorsa contro il quotato Gubbio c’è tutta. Lo conferma l’allenatore Pino Di Meo: “Non nascondo che qualche problema c’è, sia per quanto riguarda la disponibilità di alcuni ragazzi che per una classifica ancora  in evidente sofferenza per noi, ma è chiaro che mi aspetto risposte importanti ed una conferma di quanto fatto contro il Gubbio. Di sicuro non sarà facile allo stadio San Francesco di Nocera. Mi aspetto una partita realmente ‘tosta’. Anche la squadra di Padalino sta incontrando difficoltà in questa fase della stagione e dunque la posta in palio è davvero rilevante. Ci vuole attenzione, tanta carica e capacità di soffrire ed essere concreti. Io ho fiducia nei miei ragazzi”. Per la formazione da schierare in campo il dubbio è sulla posizione di Digno: se giocherà ancora in difesa verrà confermato Avantaggiato a centrocampo con Okoroji (al rientro dopo la squalifica) in panchina, altrimenti dentro il nigeriano e il ‘tuttofare’ Digno in linea mediata. Di Meo schiererà i suoi con il modulo 4-3-2-1, quello che, in questo momento, gli dà maggiori garanzie. Davanti al portiere Sassanelli giocheranno Giuliano, Servi, Okoproji (o Digno) e Bombara in difesa, Bevo centrale della linea mediana con Digno (o Avantaggiato) ai suoi fianchi e quindi Soria e Dimatera alle spalle del centravanti Suriano. Due i precedenti recenti tra le due squadre, entrambi nei campionati di serie C2. Finì 2-2 nella stagione 2005/2006 con gol biancorossi di Schettino e Cresta, 1-1 nella successiva con realizzazione di Vitale. Da incorniciare, invece, l’affermazione dell’allora Vastese allenata da Pino Petrelli nel campionato, sempre di C2, 1994/95: finì 3-2 per Fermanelli e compagni, a distanza di qualche giorno dalla ‘bufera’ che investì a Vasto alcuni giocatori sorpresi di sera in ‘dolce compagnia’ in alcune abitazioni della costa.

 

fonte: Michele Tana, www.histonium.net

 

Back to top button